CALCIO, SERIE D: HIGHLIGHTS, CRONACA, DICHIARAZIONI E PHOTOGALLERY DELL’INCONTRO SANREMESE – CARONNESE

Ultima gara del 2020 al Comunale per i biancoazzurri: nell’impianto matuziano è di scena la forte Caronnese di mister Gatti. Rispetto alla sfida di Varese, Bifini rilancia dal primo minuto Pici in difesa e Diallo in attacco. Romano recupera e va in panchina.

La gara è molto combattuta ed equilibrata fin dai primi minuti. Il match si mette però subito in salita per gli ospiti che tra il 3’ e il 6’ perdono per infortunio due uomini in difesa, Arcidiacono e Travaglini: entrano al loro posto Costa e Vernocchi che non sfigureranno affatto.

All’8’ si fa subito vedere la Sanremese con una conclusione di Lo Bosco, Marietta para senza problemi. Un minuto dopo Dragone in tuffo manda in angolo un tiro insidioso di Banfi. Al 10’ Mikhaylovskiy perde palla al limite, Dragone salva nuovamente la propria porta opponendosi ad un’incursione di Corno. Al 13’ i padroni di casa reclamano un rigore per una caduta sospetta in area di Lo Bosco affrontato da Galletti, l’arbitro lascia correre.

La Caronnese, sorniona, non sta a guardare e ribatte colpo su colpo. Al 31’ Gerace deve salvare sulla linea, dopo un rimpallo, con un intervento provvidenziale. Al 39’ ci pensa ancora l’ottimo Dragone ad opporsi ad un tiro di Calì.

I biancoazzurri si fanno pericolosi nuovamente sul finale del tempo. Al 40’ Lo Bosco pesca in area Diallo, il tiro dell’attaccante liberiano viene respinto in angolo da Marietta. Sugli sviluppi del corner, Mikhaylovskiy colpisce di testa, la palla termina fuori non di molto. Un minuto dopo, al 42’, Lo Bosco segna in acrobazia, ma il guardalinee alza la bandierina e il gol viene annullato per posizione irregolare del capitano matuziano.

Nella ripresa, al 49’, Dragone compie una parata prodigiosa deviando oltre la traversa un fendente velenoso di Corno, il migliore dei suoi. Bifini corre ai ripari e inserisce al 54’ Pellicanò per Sadek. Il nuovo entrato si fa subito vedere al 58’ creando lo scompiglio nella retroguardia rossoblù, ma né Diallo né Lo Bosco riescono a concretizzare. Al 64’ Gemignani tira da lontano, Marietta blocca. Al 73’ ci prova sempre Corno, Dragone risponde ancora una volta presente. Un minuto prima Ponzio rileva Pici in difesa, mentre al 75’ Bifini si gioca anche la carta Sturaro al posto di Gagliardi.

Pellicanò prova ad accendere di continuo la manovra dei padroni di casa, ma non ha fortuna. La partita sembra scivolare via sullo 0-0 senza ulteriori sussulti, ma negli ultimi minuti accade di tutto.

87’, punizione dal limite in posizione centrale per la Caronnese. Sulla palla va Santonocito che indovina la traiettoria giusta: tiro a giro all’incrocio, nulla da fare per Dragone. Caronnese in vantaggio! Proteste dei biancoazzurri per la posizione della barriera che sembrava decisamente più distante rispetto ai 9,15 metri previsti dal regolamento.

91’, lancio di Ponzio dalle retrovie, Pellicanò si getta nello spazio, entra in area e viene atterrato da Costa: rigore ed espulsione per il numero 14 ospite. Dal dischetto Demontis realizza e regala il punto ai suoi.

Finisce 1-1, e forse è giusto così. La Caronnese ha dimostrato di essere una squadra rognosa, la Sanremese che non meritava affatto la sconfitta muove comunque la classifica. Prossimo appuntamento il 30 dicembre a Saluzzo per il recupero della sesta giornata contro i granata di mister Boschetto, oggi vittoriosi per 2-1 contro il Borgosesia.

Fabrizio Prisco

IL TABELLINO:

SANREMESE: Dragone, Pici (dal 72’ Ponzio), Bregliano, Mikhaylovskiy, Demontis, Lo Bosco, Gagliardi (dal 75’ Sturaro), Diallo, Gemignani, Sadek (dal 54’ Pellicanò), Gerace. A disposizione: Gennaro, Murgia, Doratiotto, Lodovici, Romano, Fenati. All. Bifini

CARONNESE: Marietta, Arcidiacono (dal 3’ Costa), Mzoughi, Galletti, Travaglini (dal 6’ Vernocchi), Gargiulo, Banfi (dal 68’ Santonocito), Putzolu, Scaringella, Corno, Calì. A disposizione: Angelina, Gualtieri, Torin, Cosentino. All. Gatti

ARBITRO: Julio Milan Silvera di Valdarno

ASSISTENTI: Mititelu di Torino e Savasta di Bra

RETI: 87’ Santonocito, 93’ Demontis (R)

NOTE: Gara a porte chiuse. Giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Gemignani, Diallo, Bregliano, Lo Bosco, Mikaylovskiy. Espulso Costa al 91’. Angoli 5-5. Recupero 2’ e 5’.

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE GENERALE, PINO FAVA

DICHIARAZIONI DI MISTER ALESSIO BIFINI

DICHIARAZIONI DI EDOARDO DRAGONE

DICHIARAZIONI DI ANDREA DEMONTIS

La photogallery realizzata da Luca Simoncelli: