CALCIO, SERIE D: L’ALLENATORE DELL’IMPERIA, ALESSANDRO LUPO: “VITTORIA CHE VALE DOPPIO”

Torna sulla vittoria della sua squadra con il Varese l’allenatore nerazzurro, Alessandro Lupo. Partita che in fase di non possesso palla è stata praticamente perfetta, nonostante le assenze di cinque giocatori tra cui un perno fondamentale per tutta la squadra come Federico Virga. Il prossimo turno dei nerazzurri, presumibilmente domenica 29 novembre, sarà con la Caronnese valida per l’ottava giornata di campionato.

Di seguito il commento dell’allenatore dell’Imperia.

Mister Lupo quanto è soddisfatto della vittoria?
“Credo che non sia stata una partita spettacolare ma molto attenta e concentrata da parte di tutta la squadra. In fase di non possesso palla ho visto una squadra veramente organizzata che aggrediva molto alto il Varese. Lo scopo era di non far giocare il loro play (regista) perchè molto pericoloso. La partita fatta dai miei terzi di centrocampo (Giglio – Gnecchi) e degli attaccanti in fase di pressing è stata pressoché perfetta, la difesa è stata altrettanto perfetta. Direi che abbiamo veramente fatto un’ottima partita. Dobbiamo considerare anche un altro aspetto che non solo a loro mancavano giocatori visto che da noi erano assenti Virga, Calderone, Travella, Malltezi e Sassari”.

Se andiamo a guardare la fase difensiva, partita praticamente perfetta?
“Vorrei sottolineare che tutta la squadra ha fatto un gran lavoro di copertura. La difesa ha lavorato bene, il centrocampo e l’attacco. Come ho detto sopra i terzi di centrocampo hanno fatto un gran lavoro sui raddoppi di marcatura, gli attaccanti hanno pressato i loro difensori per chiudere le linee di passaggio al loro regista davanti alla difesa. In più dobbiamo considerare che ci mancava uno dei giocatori più forti della squadra che è Federico Virga, per noi importantissimo nelle due fasi (offensiva – difensiva) perchè ci permette in fase di costruzione di uscire con la palla sui piedi. Detto questo grandissima partita di Gandolfo che ha saputo mostrare all’esordio un ottimo carattere e un’ottima fase di non possesso”.

Il risultato secondo lei è giusto?
“Per quel che abbiamo espresso secondo me è giusto ma se fosse finita in pareggio nessuno avrebbe gridato allo scandalo”.

Il presidente del Varese ha dichiarato a SportItalia che il risultato non è corretto, ha qualcosa da rispondere?
“Io non mi attacco mai alle decisioni arbitrali, non l’ho mai fatto nemmeno quando erano a nostro sfavore, e non lo voglio fare nemmeno ora però mi verrebbe da dire “un pò per uno in braccio alla mamma”. Poi come ripeto, se avessero pareggiato nessuno avrebbe recriminato nulla. Loro sono una bella squadra, una delle più forti finora incontrate quindi questa vittoria per noi vale doppio”.

Quale partita, secondo lei, è stata la più bella giocata dai suoi ragazzi?
“Secondo me è Imperia – Bra. A volte, purtroppo, il risultato finale di una partita non è sincero con la prestazione disputata dai ragazzi. In quella partita abbiamo dato dimostrazione di un ottimo gioco, concretezza e solidità. Il risultato è figlio di alcuni episodi sfortunati ma nel calcio funziona così purtroppo”.