PALLAVOLO, B2: BENEDETTA GIORDANO RACCONTA LA SUA ESPERIENZA AL NORMAC: “MI PIACE MOLTO LA SQUADRA”

Dopo la bella e importante esperienza di Benedetta Giordano con la maglia della Maurina, per motivi di studio, si è trasferita a Genova trovando una squadra importante che milita in una categoria, la B2, altrettanto importante. Nella scorsa stagione in serie C abbiamo avuto la fortuna di vedere all’opera la squadra genovese che a fine competizioni si è meritata la promozione nella categoria superiore. Benedetta Giordano ha cominciato la preparazione atletica e si è allenata, finchè possibile, con la squadra genovese con il nostro augurio e auspicio di poterla vedere presto in campo.
Abbiamo posto qualche domanda dopo un primo periodo con il Normac AVB a Benedetta.

Come è andata in questo primo periodo con la tua nuova squadra?
“E’ andata bene.
All’inizio è stata un po’ difficile, non conoscevo nessuno e ho faticato un po’, ora invece va molto meglio, mi piace molto la squadra e siamo un bel gruppo. Per quanto riguarda il lavoro in palestra, pian piano sto cercando di ingranare e trovare un equilibrio.
Ho sicuramente molto lavoro da fare ma sono contenta di questo”.

Cosa ne pensi dello stop della Fipav?
“Sono d’accordo con lo stop dei campionati, il rischio di contagio, in caso contrario, sarebbe troppo elevato e come dico sempre la nostra salute e la salute delle persone che ci stanno attorno è indubbiamente al primo posto”.

Quali obiettivi personali hai per questa stagione?
“I miei obiettivi personali sono sicuramente quello di migliorare, crescere ed imparare ad essere costante.
tutto questo non solo a livello tecnico ma anche come atleta a tutto tondo e direi che questa è un’ottima occasione per riuscirci come vorrei”.

Cosa ti aspetti dal prossimo campionato? sperando possa iniziare
“Su questa domanda sono in difficoltà.
non saprei, ti direi che il gruppo mi sembra molto affamato e pronto a divertirsi e che l’obiettivo è appunto questo: dare il massimo per fare del nostro meglio ma senza perdere il divertimento”.