PALLAVOLO, SERIE D FEMMINILE: L’ALLENATORE DELLA MAURINA VOLLEY, BIAGIO DI MIERI: “TROVATO UN BEL GRUPPO DEDITO AL LAVORO”

Biagio Di Mieri, storico allenatore della Maurina Volley è tornato alla base, per meglio dire a casa. Quella casa che ha permesso ad Imperia di vivere uno dei massimi campionati professionistici come la serie A2 ma a quel tempo, stagione 1996-97, la denominazione era Agnesi Volley Imperia.
Nel capoluogo, sponda Maurina, il ritorno di Di Mieri ha suscitato grande entusiasmo e curiosità. Le grandi capacità del tecnico saranno sicuramente un grande aiuto per un gruppo molto giovane ma anche caparbio e capace, nella scorsa stagione, di mettere in difficoltà diverse formazioni nel campionato di serie D. Questa squadra però ha perso due pedine molto importanti: Benedetta Giordano e Francesca Garibaldi, trasferitesi entrambi per motivi di studio. Due partenze difficili da rimpiazzare anche se nel ruolo di centro è arrivata, da Arma di Taggia, Marta Siccardi ma al posto della Giordano vista l’enorme mancanza di giocatrici libere ancora non è arrivato nessuno.

Abbiamo posto qualche domanda a coach Di Mieri per avere una sua valutazione di questo gruppo dopo aver condotto diversi allenamenti alla palestra “Maggi”.

Coach torna a Imperia e trova un gruppo molto giovane, che valutazione da a primo impatto?
“Sicuramente è un bel gruppo, lavora bene, vuole stare in palestra e non vive l’allenamento con atteggiamento passivo. Sono molto determinate grazie anche al lavoro di Luca (Gallo ndr.) che ha trasmesso loro un buon atteggiamento e mentalità, doti che certamente le ragazze hanno capito essere molto importanti. Ci stiamo allenando da un po di giorni ma il gruppo lo si può conoscere sempre di più lavorando sia a livello tecnico che qualitativo”. 

Questo gruppo perde la Giordano e la Garibaldi, pensa possa essere determinante?
“Sono perdite importanti. La Giordano aveva un peso dell’attacco non da poco e la Garibaldi ha dato un ottimo contributo nella scorsa stagione, purtroppo partono entrambe per motivi di studio. Rimpiazzarle non sarà semplice anche perchè in giro non c’è nulla. Molte delle giovani di valore sono nelle rispettive società quindi in questo momento trovare atlete libere diventa pressoché quasi impossibile”. 

Anche se è presto per fare una valutazione generale, secondo lei dove può essere collocato questo organico nel campionato di serie D?
“Partiamo col dire che questo gruppo può sicuramente fare bene, dire dove può essere collocata in questo momento non saprei anche perchè non conosco il campionato di serie D. Credo che la motivazione e l’entusiasmo che ha questo gruppo molto giovane sia il motore per fare bene nel prossimo campionato. Il problema è che siamo un po corti a livello numerico. Forse ci sarà un’altra partenza a cui dovremo fare fronte. La chiave per migliorarci è il lavoro, tanto lavoro. Coach Gallo ha fatto un lavoro importante dando grande ritmo a questo gruppo, un gioco veloce ed efficace. Io in questo momento sto cercando di arricchire la tecnica individuale e i fondamentali. Gli aspetti importanti, essendo giovanissime, è che hanno un grosso margine di crescita e la loro mentalità dedita al lavoro e il grande impegno che mettono in palestra”.

Si vocifera che qualche sua ex giocatrice sia pronta a tornare in palestra con lei alla guida, può dirci se è vero?
“Non lo so e sinceramente non credo, le porte sono aperte ma sarà difficile. Certamente ci stiamo guardando intorno anche perchè mancano alcune figure che possano aiutarci nel prossimo campionato”.

Come sarà il vostro programma d’allenamento da qui in avanti?
“Ci stiamo allenando tre volte a settimana da giugno e lo faremo fino al mese di luglio poi riprenderemo dopo ferragosto, bisogna anche valutare la problematica degli impianti scolastici perchè oggi come oggi non c’è il benestare per il loro utilizzo e in una città come Imperia in cui le palestre sono veramente poche e da suddividere per moltissime società sarà un grosso problema. Speriamo che tutto possa riprendersi nel migliore dei modi”.