CALCIO, SECONDA CATEGORIA: IN CASA ATLETICO ARGENTINA TANTI CAMBIAMENTI E UN IMPORTANTE INIZIATIVA SOCIALE

Come apprendiamo dal quotidiano “Il Secolo XIX” con l’articolo a firma del collega, Angelo Boselli, in casa Atletico Argentina ci saranno tanti cambiamenti, alcuni di questi già avvenuti con le dimissioni del vice presidente De Mare e il responsabile del settore giovanile Binello. La causa, sempre come riporta l’articolo, sarebbe un disaccordo con il presidente Luigi Minti.

Questa società, nata dopo la distruzione dell’Argentina Arma, ha vissuto e terminato la stagione appena conclusasi in testa alla classifica e, se i criteri legati alle promozioni dovessero restare tali, il prossimo anno disputerà il campionato di Prima Categoria.

Un altro fattore molto importante però emerge da quanto dichiarato da Luigi Minti, Presidente Atletico Argentina, il quale ha volutamente lanciare un’iniziativa molto importante che tocca il sociale con mano andando incontro a tutte le famiglie evitando di far pagare la quota d’iscrizione nell’intero settore giovanile:

“Dopo aver valutato la difficile situazione economico-sanitaria che attraversa l’Italia, abbiamo deciso di sviluppare un programma di assistenza sociale pluriennale che prevede di fare calcio gratuitamente esentando le famiglie degli atleti dal pagamento della quota d’iscrizione annuale. L’attuale struttura del campo “Ezio Sclavi” ci consente di arrivare fino a un massimo di 200 atleti dando priorità a quelli già tesserati nella stagione 2019-20. Le iscrizioni inzieranno il 1° luglio”.

Da sottolineare che, nella scorsa stagione, il settore giovanile della formazione di Arma di Taggia contava 172 atleti pertanto le possibili nuove iscrizioni sono poco meno di una trentina.