CALCIO MERCATO: IL DS DELLA ASD IMPERIA, CRISTIANO CHIARLONE: “IL MERCATO PER ORA E’ FERMO, PRIMA DOBBIAMO SAPERE IN QUALE CAMPIONATO SAREMO LA PROSSIMA STAGIONE”

Anche se tutto fa ben pensare e sperare che l’Imperia possa essere promossa in serie D si attende il comunicato ufficiale che verrà diramato dal Comitato Regionale presumibilmente il prossimo 3 giugno. A quel punto la società potrà veramente iniziare a programmare quel che sarà la stagione 2020-21, sia se si concretizzasse l’ipotesi promozione (la più certa) sia nel caso dovesse rimanere in Eccellenza.
Purtroppo in una situazione come questa nessuno ci si era mai trovato e l’attesa inizia ad essere pesante non solo per la società ma anche per tutti i tifosi nero azzurri che vedono indiscrezioni di mercato legate ai propri beniamini. A tal proposito abbiamo deciso di sentire il direttore sportivo della società imperiese, Cristiano Chiarlone, che ha ben evidenziato quali saranno i punti focali del programma sul calcio mercato della ASD Imperia.

“Sicuramente prima di iniziare a programmare dobbiamo sapere quale sarà il nostro destino e solo in quel momento potremo decidere come e dove dovremo muoverci. Ovviamente se, come sembra, saliremo in serie D ci sarà bisogno di molti giovani visto che la regola impone l’impiego di un giovane in più rispetto all’Eccellenza, se rimarremo in questo campionato ci muoveremo in un altro modo. Grossomodo posso dire che l’intento è quello di mantenere più giocatori possibili ma prima dobbiamo riunirci con la società per tracciare le linee guida. Le voci su Capra le ho sentite anche io, il ragazzo ha smentito subito l’indiscrezione quindi ad oggi è ancora un giocatore dell’Imperia. L’interessamento su di lui è normale che sia il Vado o altre squadre, è un giocatore talentuoso e di conseguenza in tanti lo vorrebbero. Sul mercato in entrata vediamo, quel che dobbiamo subito cercare, sempre in ottica della serie D, sono i giovani perchè non c’è tantissimo a disposizione quindi dobbiamo essere veloci ma se prima non esce una comunicazione ufficiale che dica in quale campionato saremo il prossimo anno la vedo difficile essere rapidi, questo discorso vale per noi così come vale per tante altre società.”