ESCLUSIVA IS – Rivoluzione in Eccellenza? Inizio a gennaio 2021, due gironi da dieci squadre e…

Tra le tante ipotesi di ristrutturazione dei campionati al vaglio della Lega Nazionale Dilettanti e dei vari Comitati Regionali, ce ne sarebbe una davvero rivoluzionaria che riguarderebbe il campionato d’Eccellenza ligure. Ipotizzando una ripresa dell’attività a fine 2020, dunque un inizio della stagione 2020/21 alquanto ritardato, emergerebbe la necessità di abbreviare i calendari e, dunque, di sdoppiare il massimo campionato regionale.

La retrocessione dalla Serie D di Fezzanese, Vado e Ligorna, la promozione in Quarta Serie dell’Imperia e il possibile blocco delle retrocessioni in Promozione, infatti, porterebbe a venti squadre l’organico dell’Eccellenza, che andrebbe così suddivisa in due raggruppamenti (da dieci squadre ciascuno) su base geografica:

Eccellenza 2020/21, girone A: Ospedaletti, Albenga, Pietra Ligure, Alassio, Finale, Cairese, Vado, Sestrese, Genova Calcio, Molassana.

Eccellenza 2020/21, girone B: Cadimare, Sestri Levante, RapalloRivarolese, Rivasamba, Campomorone Sant’Olcese, Busalla, Angelo Baiardo, Fezzanese, Ligorna, Athletic Club Liberi.

Per decidere la promozione in Serie D, si procederebbe inizialmente a un play-off gironale, con un primo spareggio tra seconda e terza e poi una finalissima tra la vincente di questo primo incontro e la prima in classifica; infine, si disputerebbe lo scontro decisivo tra le vincitrici dei due raggruppamenti.

Un meccanismo simile verrebbe adottato per stabilire le retrocessioni: finirebbero direttamente in Promozione le ultime classificate dei due gironi, mentre la terza uscirebbe da un play-out incrociato che vedrebbe protagoniste penultime e terz’ultime di entrambi i raggruppamenti.

In questo modo, tra gli altri vantaggi, le società risparmierebbero sui costi delle trasferte (ad oggi sono quindici e, in molti casi, lunghissime; con questo format sarebbero dalle nove alle dodici); avremmo un campionato vivissimo presumibilmente fino all’ultima giornata sia per quanto riguarda il discorso-promozione sia per quel che concerne il discorso… Promozione; si riuscirebbe a terminare comodamente la stagione anche iniziandola – poniamo – a gennaio 2021, senza ricorrere a turni infrasettimanali (diciotto giornate di campionato più tre week-end di spareggi spalmabili su cinque mesi).

Guarda anche: la riforma dei campionati calcistici.

ESCLUSIVA IMPERIASPORT – La riforma dei campionati calcistici

ESCLUSIVA IMPERIASPORT – La riforma dei campionati calcistici.Ce ne parla il nostro Gerson Maceri. E voi, che ne pensate?

Pubblicato da ImperiaSport su Venerdì 8 maggio 2020