Dopo che il 26 marzo la Fip si pronunciò annullando definitivamente i campionati regionali e giovanili, nella giornata di ieri è arrivata anche l’annullamento dei campionati professionistici di A1 e A2.

Tutto da rifare la prossima stagione quindi senza che nella stagione sportiva corrente sia assegnato alcun titolo ne tanto meno retrocessioni. Le stesse squadre si rincontreranno la prossima stagione sempre che le finanze economiche permettano di poter iscrivere le diverse squadre ai campionati.

A tal proposito nei giorni scorsi abbiamo lanciato una discussione, con diversi ospiti, incentrata sull’universo dilettantistico ponendo il grave problema economico a cui andranno incontro diverse società base e di conseguenza ci stiamo focalizzando su quali provvedimenti potrebbero essere presi in modo da permettere il regolare svolgimento sportivo per tutti quei giovani/giovanissimi atleti che si stanno affacciando allo sport per la prima volta nella loro vita e che, per problemi economici, non potrebbero permettersi un iscrizione ad una società sportiva.