CALCIO, SECONDA CATEGORIA: PIETRO DADDI, BOMBER DELL’ASD ATLETICO ARGENTINA: “E’ ANCORA TUTTO DA DECIDERE”

Nell’ultimo turno di campionato, l’ASD Atletico Argentina è riuscita ad imporsi per 4 a 2 sul San Bartolomeo, ottenendo 3 punti importanti. La vittoria è stata frutto dell’ottima prestazione di tutta la squadra e in particolar modo di Pietro Daddi che ha realizzato una tripletta e che ci ha gentilmente concesso una breve intervista:

 

Cosa ne pensi della partita disputata contro il San Bartolomeo?

E’ stata una partita molto importante perché contemporaneamente a noi si stava giocando lo scontro diretto tra l’Oneglia e il Cervo e quindi, dovevamo per forza di cose vincere contro il San Bartolomeo per poter aumentare il distacco in campionato. Fortunatamente ci siamo riusciti, abbiamo giocato bene e ci siamo portati a casa 3 punti importantissimi

 

Contro il San Bartolomeo non è stata una partita semplice ma siete riusciti a portare a casa i 3 punti anche grazie alla tua fantastica tripletta e al gol di Di Donato. Considerando che l’Oneglia ha perso contro il Cervo, questa vittoria può essere la chiave di volta del campionato?

Chiave di volta non penso, mancano ancora 9 partite delle quali 2 sono scontri diretti contro il Cervo e l’Oneglia inoltre, ci sono ancora 27 punti a disposizione e quindi è ancora tutto da decidere. Questa vittoria contro il San Bartolomeo non è determinante per il campionato ma sicuramente questi 3 punti sono molto importanti ai fini della classifica.

 

Dedichi questa tripletta a qualcuno?

Dedico la tripletta alla squadra e agli addetti ai lavori che lavorano ogni giorno per noi. Penso che i risultati si ottengano con i sacrifici di un gruppo e di una società che ti permette di lavorare al meglio.

 

La vostra prossima partita di campionato è in casa del Cervo. Che partita ti aspetti, considerando anche la carica che Stefano Sorrentino ha dato proprio al Cervo?

Innanzitutto sono contento di giocare contro il Cervo perché vado a ritrovare un amico che è Denis Muca, persona che stimo tantissimo e che ritengo stra positiva a livello umano. Per quanto riguarda la partita non sarà affatto facile, il Cervo infatti è sulle ali dell’entusiasmo dopo la vittoria contro l’Oneglia e da quando ha acquistato Sorrentino sta giocando sempre meglio. l’ex portiere credo che non abbia bisogno di presentazioni, infatti lo conoscono tutti e questa sua esperienza maturata negli anni ha portato e sta portando al Cervo molto entusiasmo che può far fare molti punti alla squadra. Queste sono partite belle da giocare e da vivere, da “annusare” come mi piace dire, sempre nel rispetto del gioco e dell’avversario. Spero di riuscire con la squadra a portare a casa i 3 punti e perchè no, spero anche di segnare almeno un gol.