PALLANUOTO MASCHILE: LA RARI NANTES IMPERIA SCONFITTA 6-9 DAL SORI

Una Rari Nantes Imperia orgogliosa viene sconfitta dal Sori per 6-9. Un punteggio, tutto sommato, giusto contro una delle squadre che mira alla promozione nonostante rimanga un po’ di amaro in bocca per la prova gagliarda offerta dai ragazzi di Fratoni.

I giallorossi sono protagonisti di un’ottima partenza ed i primi 8 minuti si chiudono sul 2-0. Sblocca il match un siluro di Nicola Taramasco, alla prima rete in assoluto tra i grandi, e replica Rikardo Merkaj che vede uno scorcio impensabile e, con un tiro da posizione 1, trafigge l’ottimo portiere avversario. Anche Federico Merano si rende protagonista di alcuni interventi importanti: su tutti, la parata istintiva con la quale respinge il bolide ravvicinato del centroboa avversario.
All’inizio del secondo quarto, la Rari  reclama un rigore non concesso a Spano ma per l’arbitro Pusineri si tratta soltanto di espulsione. Sul ribaltamento di vasca, Sori accorcia in superiorità numerica e, in un minuto, trova anche la parità. I ragazzi di Fratoni impattano bene a uomo in meno, guidati dalla difesa esperta di capitan Rocchi e davanti Gandini si fa sentire procurandosi delle buone espulsioni. Ma i giallorossi “anticipano” il rientro a bordovasca per l’intervallo lungo e Sori ne approfitta per volare sul 2-4.
All’inversione di campo, Sori riprende la marcia con la rete del 2-5 in superiorità. La Rari ci mette un po’ per risistemare le idee ma ha una reazione veemente dalla metà del quarto. A sbloccare la situazione è Maglio che toglie la ragnatela dall’incrocio con un missile dalla distanza. Segue immediatamente il rigore trasformato da Filippo Rocchi, alla quarta marcatura stagionale. La sfida è tesa ma un altro siluro di Nicola Tarmasco, doppietta per lui, rimette il risultato in parità accendendo il pubblico della Cascione. Sori però è bravo a smorzare subito gli animi segnando la rete del 5-6 col quale si va agli ultimi 8 minuti.
Gli ospiti sembrano averne di più. La Rari va in riserva di energie ma ha un sussulto iniziale quando Ravoncoli, pescato ottimamente da Maglio, si trova a tu per tu con l’estremo difensore avversario che però è bravissimo a chiudere la porta. Sul prosieguo dell’azione, i soresi allungano. La Rari sembra non crederci e, complice l’unica incertezza nel match di Merano, gli ospiti scappano. Nel finale, una bella conclusione di Giacomo Fratoni sancisce il 6-9 finale.

La Rari incappa nella seconda sconfitta consecutiva e sabato prossimo, alle ore 15, farà visita alla Locatelli.

IL TABELLINO

R.N.IMPERIA – R.N. SORI 6-9
(2-0; 0-4; 3-2; 1-3)
IMPERIA – Merano, G.Fratoni 1, Grosso, G.Rocchi, Spano, Ravoncoli, Maglio 1, N.Taramasco 2, F.Taramasco, Merkaj 1, F.Rocchi 1, Gandini, Bracco. All.: Fratoni
SORI – Benvenuto A., Elefante, Parrucci, Megna 1, Viacava 3, Morotti 2, Digiesi, Benvenuto V. 1, Penco 1, Ottazzi 1, Spigno, Ninfo, Costa. All.: De Ferraris
Note: usciti per limite di falli Megna e Penco (S) nel quarto tempo. Sup.Num.: Imperia 1/12 + un rigore trasformato; Sori 4/9