PALLAVOLO, SERIE C FEMMINILE: MICHELA VALENZISE DELLA NLP SANREMO IN TRASFERTA CONTRO SUBARU OLYMPIA GENOVA: “A GENOVA E’ SEMPRE DIFFICILE”

Lo scorso anno vi abbiamo raccontato in diretta la promozione della NLP Sanremo nel campionato della serie C femminile avvenuta attraverso i playoff contro Albisola. Domani arriva il debutto nella categoria e avviene contro una squadra molto esperta e che ha sempre ben figurato chiudendo le diverse stagioni sempre nella parte alta della classifica, parliamo del Subaru Olympia Genova Voltri.

Coach Valenzise però è positiva, come è giusto che sia, ha un gruppo con grande esperienza che però mira a trasmettere capacità e valori alle più giovani che quest’anno faranno parte del gruppo serie C. Abbiamo chiesto un commento riguardo l’incontro di domani con Subaru Olympia Genova Voltri, a forte rischio rinvio causa maltempo, e sul girone unico di Prima Divisione, ecco le sue risposte:

“Spero di giocare anche perchè altrimenti poi bisogna recuperare in settimana e sarebbe un grosso problema. Mi aspetto una partita difficile perchè comunque loro sono diversi anni che militano in questo campionato, avendo anche una squadra in B2, ritengo che siano tutte abbastanza preparate e pronte. Per me è tutta una novità quindi si vedrà, quel a cui puntiamo è fare più punti possibili in tutte le partite quindi anche perdere 3-2 vuol dire fare un punto e l’importante è avvicinarci sempre di più alla salvezza e che le giovani acquisiscano più esperienza in questa categoria e che crescano.
“Per domani il nostro obiettivo è quello di andare a Genova e tornare almeno con un punto poi vediamo cosa succede anche perchè loro sono abbastanza coese come squadra e sono diversi anni che lavorano, poi in casa loro è sempre difficile, noi lo scorso anno nello stesso campo abbiamo perso con Kia Autoaurelia. Giocare fuori casa è sempre un pò difficile però da una parte è meglio perchè almeno te la levi subito”.

Prima Divisione:
“Sarà dura nel girone unico, anche perchè nella prima divisione noi siamo tutte molto giovani e quindi anche in questo campionato il nostro intento è quello di far crescere le giovani. Sono contenta perchè almeno ti scontri con tutte le realtà e hai un’idea del livello che c’è dall’altra parte e secondo me è un modo per crescere tutte quante insieme. 
Le prime tre/quattro saranno di livello simile alla serie D, dipende dalle ambizioni delle società, anche lì cercheremo di fare più punti possibili. 
Con Bordighera non sarà facile perchè loro hanno una bella squadra però noi ci proviamo. Nel campionato in generale non è facile individuare le teste di serie, dobbiamo aspettare almeno le prime tre/quattro giornate per capire chi ha più possibilità. Per noi salire sarà dura ma puntiamo comunque alla parte medio alta della classifica”.

Sul campionato in serie C:
“Sul campionato ho sensazioni positive, il gruppo sta lavorando bene le giovani stanno crescendo le veterane il lavoro lo stanno facendo sia dal punto di vista del gioco che caratteriale per cui io sono contenta e soddisfatta a prescindere e poi ribadisco che il nostro obiettivo è di far crescere le giovani poi si vedrà dove arriviamo”.