CALCIO, ECCELLENZA: L’OSPEDALETTI TROVA IL SUO PRIMO PUNTO DELLA STAGIONE NEL PAREGGIO CON IL FINALE

L’Ospedaletti regala al proprio pubblico una prestazione esaltante e di carattere,
portando a casa il primo storico punto nel campionato di Eccellenza. Proprio quando
la gara si mette in salita con la rete dell’avversario e l’espulsione di Sturaro, gli
orange trovano la grinta necessaria per schiacciare l’avversario, firmare il pareggio e
sfiorare la vittoria.
Ospedaletti e Finale si giocano tanto, ma in campo la voglia di vincere sembra
prevalere sulla paura di perdere.
Inizia subito forte il Finale con la traversa colpita da Buttu quando ancora il
cronometro non ha fatto un giro completo. Al 12’ sale in cattedra Ventrice e
neutralizza l’iniziativa di Vittori con la sua uscita bassa.
Tre minuti più tardi la prima occasione per l’Ospedaletti. Espinal prova di testa sul
calcio d’angolo di Schillaci, la palla sfiora l’incrocio dei pali e si spegne sul fondo. Al
19’ ancora orange in avanti con Galiera che la mette giù, salta in un fazzoletto il
difensore avversario e conclude sul primo palo, para Vernice. Proprio sull’angolo
seguente svetta Alessio Negro, palla alta di poco.
Alla mezz’ora iniziativa personale di Foti che si invola sulla sinistra e mette in mezzo
un cross teso sul quale, però, nessun compagno si fa trovare pronto. Al 38’ ancora
Espinal sugli scudi con il suo tentativo centrale, ma la conclusione è debole e finisce
tra le braccia di Vernice. La prima frazione si chiude con l’intervento decisivo e
spettacolare di Ventrice che neutralizza con la mano di richiamo la conclusione di
Maiano.
Squadre negli spogliatoi sullo 0-0 al termine di una prima frazione frizzante e
divertente.
Nel secondo tempo la gara non perde di intensità e regala gol ed emozioni. Apre le
danze Fici con il suo diagonale insidioso deviato da Vernice sul palo alla sua sinistra.
Al 62’ la beffa. Su azione di calcio d’angolo De Benedetti la mette in rete e, tra le
vibranti proteste degli orange, il direttore di gara assegna la rete agli ospiti ribaltando
la decisione del suo assistente che aveva ravvisato un fallo in attacco del Finale.

Come prevedibile la gara si innervosisce, ne fa le spese Sturaro che riceve il secondo
giallo e deve abbandonare il campo lasciando i suoi in 10. Ma l’Ospedaletti tira fuori
tutto il carattere, si riversa in avanti, schiaccia l’avversario e trova il pari al 73’ con
Alessio Negro che stacca di testa su calcio d’angolo e la mette alle spalle di Vernice.
Gli orange non si fermano, nonostante l’uomo in meno ribaltano l’inerzia della gara e
si lanciano all’attacco alla ricerca del gol vittoria. Al 77’ occasione per Latella, sfera
deviata in angolo sulla battuta a rete del numero 17.
Grande palla orange per il pari a 10 minuti dal termine con un difensore del Finale
che anticipa Alasia pronto a concludere a botta sicura a due passi dalla porta.
Ospedaletti arrembante in inferiorità numerica, ma l’ 1-1 resiste fino al 90’ e vale il
primo punto orange in Eccellenza.
Cliccando QUI le dichiarazioni di mister Andrea Caverzan, cliccando QUI le parole
del marcatore Alessio Negro.

LE FORMAZIONI
Ospedaletti: 1 Ventrice, 2 Mamone, 3 Fici (18 Alasia), 4 Negro Al., 5 Ambesi, 6
Allegro, 7 Sturaro, 8 Schillaci, 9 Espinal (16 Aretuso), 10 Foti (17 Latella), 11
Galiera (19 Allaria)
A disposizione: 12 Frenna, 13 Facente, 14 Negro An., 15 Cassini
Allenatore: Andrea Caverzan
Finale: 1 Vernice, 2 Conti (19 Cavallone G.), 3 Balbiano (13 Finocchio), 4 Odasso, 5
Maiano, 6 De Benedetti, 7 Rocca (18 Cavallone P.), 8 Buttu (20 Intili), 9 Vittori, 10
Faedo, 11 Ferrara (14 Galli)
A disposizione: 12 Porta, 15 Salata, 16 Freccero, 17 Pollero
Allenatore: Pietro Buttu
Arbitro: Sig. Fancesco Tortora (Albenga)
Assistenti: 1° Sig. Valerio Firenze (Genova); 2° Sig. Leonardo Rossini (Genova)
Marcatori: 62’ De Benedetti, 73’ Negro Al.
Ammoniti: Sturaro, Frenna
Espulsi: Sturaro