CALCIO, TORNEO INTERNAZIONALE CARLIN’S BOYS: L’IMPERIA U17 CHIUDE AL 7° POSTO

Chiude al settimo posto la formazione Under 17 della ASD Imperia. Ottima partenza vista la doppia vittoria contro Saint Jean Beaulieu e contro la Sanremese ma nella fase successiva viene sconfitta prima dal Monaco per quattro reti a zero. Sconfitta anche contro il Genoa che riesce ad imporsi per sei reti a zero e successivamente contro il Savona che supera i nero azzurri per quattro reti a zero.

CLASSIFICA GIRONE MEDITERRANEO:

Genoa 9 – qualificato alla finale 1°-2° posto
Savona 6 – qualificato alla finale 3°-4° posto
Monaco 3 – qualificato alla finale 5°-6° posto
Imperia 0 – eliminato. Chiude la manifestazione al 7° posto

I racconti delle partite:

Savona – Imperia 4 – 0 (8’ Costa, 27’ Bruno, 37’ Giacchino, 41’ Gavarone)

Al Savona basterebbe un pari per assicurarsi il secondo posto ed una prestigiosa finale per la
medaglia di bronzo, ma gli striscioni non si accontentano e sfoderano un’altra pregevole
prestazione. Subito in vantaggio con Costa, i savonesi amministrano la partita, con l’Imperia che
tiene meglio il campo e crolla solamente nel finale (3 reti del Savona in un quarto d’ora), complice
anche le numerose partite giocate in questi primi due giorni.

Genoa – Imperia 6 – 0 (10’ e 14’ Castiglione, 18’ Parodi, 20’ Antic, 30’ Fossati, 41’ Bamba).

Dura solamente dieci minuti la resistenza dell’Imperia contro uno straripante Genoa. La partita è un
monologo rossoblù, benché nei primi minuti la porta dell’Imperia appaia stregata. Una volta
sbloccato il risultato con Castiglione, la sfida si mette poi in discesa per i ragazzi di Murgita.
Castiglione sigla il raddoppio, Parodi triplica e Antic (nuovo acquisto proveniente dalla Stella Rossa)
sigla il poker già a metà gara. Negli ultimi dieci minuti c’è ancora tempo per le reti di Fossati e
Bamba.

Monaco – Imperia 4 – 0 (12’ Dooghe, 15’ Benarbia, 30’ N’Doze Dondo, 38’ Webb)

Qualificata grazie al successo nel girone preliminare A, l’Imperia trova un ostacolo troppo alto nella
compagine monegasca che fa valere sia il maggior tasso tecnico che la maggior prestanza fisica. I
monegaschi, guidati da Stéphane Pomies, chiudono la pratica già nel primo quarto d’ora di gara con
le reti di Dooghe e Benarbia, prima di fissare il risultato sul 4-0 con le due marcature giunte nel
finale ad opera di N’Doze Dondo e Webb.