IMPERIASPORT: SIMONE VASSALLO, ASSESSORE ALLO SPORT DEL COMUNE DI IMPERIA: “IMPERIA SEMPRE PIU’ CITTA’ DELLO SPORT”

Imperia. Al termine della stagione appena conclusasi abbiamo voluto guardare a tutto il panorama sportivo imperiese, tracciando un bilancio e volgendo lo sguardo anche al futuro con l’assessore allo sport del Comune di Imperia, Simone Vassallo.

Assessore iniziamo subito con un argomento di grande interesse per tutti i tifosi dell’Imperia, i lavori presso lo stadio “Nino Ciccione”.
“Si stanno ultimando quelli sulla sicurezza poi inizieranno i lavori sull’impianto di irrigazione. Sono anni che non viene fatto il ripristino e anni che non viene fatta la riqualificazione dell’impianto. Al termine di questi verrà affidato lo stadio alla ASD Imperia che si è aggiudicata, tramite una manifestazione di interesse, il campo per sei anni. Questo credo sia importante perchè  abbiamo una società sportiva a gestire il campo e non il comune, che non ha neanche la possibilità di farlo crescere dal punto di vista della promozione. Questo è un punto di partenza dove comunque si da la possibilità ad una società calcistica imperiese di gestire e far crescere a livello promozionale questa importante struttura che finalmente sarà a norma dal punto di vista della sicurezza. 
Tra l’impianto di irrigazione e messa in sicurezza sono stati spesi circa 50 mila€”. 

Guardando invece al panorama sportivo imperiese sono stati raggiunti grandi risultati da diverse società, ritiene di essere soddisfatto?
“Sullo sport posso dire che Imperia si sta riconoscendo città dello sport sempre di più, come immagine sportiva. A testimoniarlo, ad esempio, la formazione femminile della Rari Nantes Imperia che è tornata in A2. Stiamo inoltre stiamo facendo i lavori di riqualificazione della piscina “F.Cascione” che non è soltanto una riqualificazione energetica ma anche dell’impianto che non veniva fatta da tanti anni. Da considerare anche che è la piscina più utilizzata in provincia da persone disabili quindi stiamo parlando di una struttura molto importante per tutti.
Motivi di grandi soddisfazioni sono anche l’Imperia Basket riuscita a salire in serie D dopo un ottimo campionato.
La pallamano con la Riviera Handball e la San Camillo che si stanno confermando ottime società con grandi risultati.
Risultati fantastici sono stati ottenuti anche dalla Maurina Olio Carli con i suoi atleti in ottica nazionale e partecipazioni ai campionati europei, sempre nell’atletica impossibile non menzionare il nostro Davide Re che ha appena ottenuto il record europeo sui 400 piani con 44″77. Nella pallavolo abbiamo due società, Maurina Strescino Volley e NSC Volley che disputano campionati regionali, quindi mi pare che tutti quanti stiano andando bene. Possiamo solo che ritenerci soddisfatti per l’ottimo lavoro svolto da tutti gli addetti ai lavori”. 

Come appassionato di calcio cosa si augura per la prossima stagione della ASD Imperia?
“Mi auguro sicuramente che riesca a raggiungere dei risultati importanti a partire da un salto di categoria e che ci sia un interesse, vero, di tanti sponsor, e della società, nel portare un campionato di livello. Poi, nel calcio, sbilanciarsi è anche un problema di carattere economico, non si va avanti a bravura perchè anche se a Imperia ci fossero dieci giocatori bravissimi non giocherebbero già più nell’Imperia. Abbiamo anche quel problema. Quel che costa un campionato di serie D costa mantenere un campionato di serie A maschile di pallanuoto. Stiamo parlando di livelli veramente alti. Mi auguro ci sia il reale interesse di diversi sponsor e che abbiano l’intenzione di sostenere il calcio, altrimenti non si va avanti. Su questo noi non possiamo farci niente”.