ATLETICA LEGGERA, CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI: AD AGROPOLI RISULTATI STORICI PER MATTEO OLIVIERI E CHIARA SMERALDO DELLA US MAURINA OLIO CARLI DI IMPERIA

Non si ricordano due risultati di così alto livello nella stessa giornata per merito di Matteo Oliveri, allenatore Mario Botto, e Chiara Smeraldo, allenatore il padre Paolo.

Il primo ha sbaragliato la concorrenza lasciando il secondo classificato 50 cm più in basso, superando ormai solo in gara i mt 4,60 (record regionale allievi) alla seconda prova e tentando addirittura i 4,80, minimo per i campionati italiani assoluti. Solo una piccola incertezza alla misura d’entrata di 4,10 e poi 4,30 alla prima che gli valeva la vittoria.

La seconda, purtroppo oscurata da quel talento unico di Larissa Japichino (figlia della due volte campionessa mondiale Fiona May), 6,64 record italiano allieve, praticamente metteva al sicuro l’argento già al primo salto con 6,05 che, era subito evidente, non fosse alla portata di tutte le altre, la terza finiva distante a 5,87. Migliorava ancora al quarto salto fino a 6,12 record regionale allieve.

Per entrambi una gioia incontenibile.

La giornata era chiusa dall’11° posto nel peso di Martina Mancuso 11,62 (11,99 in qualificazione) e Stefania Peduzzi 12a nell’eptathlon con 4.239 punti, personale, e dopo i miglioramenti di ieri, stabiliva il personale anche negli 800 2’28″12 e con 4,85 nel lungo e 29,12 nel giavellotto.

Domani attesi in pista ancora Chiara Smeraldo negli ostacoli, anche qui con buone speranze di podio, e Nicolò Scarlino nei 1.500 metri.