PALLAVOLO, SERIE C FEMMINILE: MARTINA GUIDI DELLA RVS SANREMO IN MERITO ALLA STAGIONE: “MI SONO DIVERTITA”

Sanremo. Salvezza tranquilla per la Riviera Volley Sanremo che termina il proprio campionato in 10° posizione totalizzando 32 punti. Abbiamo chiesto un commento ad una delle più giovani atlete del gruppo, Martina Guidi. Classe 2000, ruolo centro ma in questa stagione per via di diversi infortuni delle compagne si è adattata a giocare in più ruoli come banda e opposto oltre al centro appunto.
Un inserimento graduato, per la Guidi, che fino alla scorsa stagione aveva militato nella formazione Under 18 e Prima Divisione sempre nella RVS, aggregata una tantum al gruppo della serie D.

Abbiamo deciso di chiederle un commento perchè nell’incontro disputato, presso il palazzetto dello sport contro la Maurina Volley, ci aveva impressionato positivamente nei primi due set vinti dalle matuziane, anche se poi in quella partita aveva vinto la formazione imperiese.

Martina come valuti questa stagione?
“Sinceramente a inizio anno ci aspettavamo un po di più. Abbiamo avuto un po di problemi per assenze varie tra indisposizioni e infortuni. E’ stata abbastanza positiva la stagione, alcune partite potevamo vincerle specialmente quando eravamo in vantaggio anche di due set però noi avevamo un blocco mentale condizionato dalle assenze importanti. Abbiamo giocato, molte volte, con riserve anche molto giovani, brave, ma in un ambito diverso. Dopo i primi tre errori andavamo in blocco e andavamo a perdere”.

Come ti è sembrata questa serie C?
“Io è il primo anno che gioco in questa categoria e mi aspettavo un campionato più tosto. Ho fatto qualche presenza negli scorsi anni ma pensavo fosse più alto il livello. Alcune squadre meritano sicuramente la categoria come Spezia, Carcare il Vgp e il Volare. E’ un peccato perchè qualcosa in più potevo fare con squadre come Andora, e Maurina. Io comunque mi sono divertita, pur facendo questo multiruolo, e non giocando alcune partite al massimo, fondamentale è anche il gruppo molto unito”.

Squadre più forti?
“Lo Spezia sicuramente, all’andata abbiamo visto la sua forza, il Carcare mi ha impressionato, il Volare Volley con cui abbiamo giocato recentemente dove noi non eravamo al massimo ma loro sono molto brave, infine il Santa Sabina di Genova”.

Prossimo anno cosa ti aspetti?
“Di non giocare il multiruolo, perchè vorrei concentrarmi sul mio ruolo per diventare anche un giocatore più completo, preferirei centro anche se opposto non mi dispiace”.