PANATHLON CLUB IMPERIA – SANREMO: NEL CONVIVIO DI MARZO PREMIATA LA SOCIETA’ ASD GINNASTICA RIVIERA DEI FIORI

La Ginnastica Riviera dei Fiori titolata società della provincia da 33 anni al servizio dello sport, con un
particolare occhio di riguardo a quello giovanile, l’ospite del convivio del mese di marzo del Panathlon Club
Imperia-Sanremo.
In apertura di serata il Presidente Angelo MASIN saluta e ringrazia i graditi ospiti: il Presidente Regionale
della Federazione Ginnastica d’Italia Dott. Giuseppe RAIOLA; il Presidente della Società Ginnastica Riviera
dei Fiori Dott. Giovanni CORDONI; le relatrici del Convivio Alice FRASCARELLI e la Prof.ssa. Daniela
BREGGION, insegnante di educazione fisica ed ex ginnasta, che nell’ambito scolastico aveva creato un
nutrito gruppo di alunni/e che con entusiasmo, avevano iniziato questa avventura grazie alla quale
successivamente è stata fondata la Società, e l’Ammiraglio Antonello ALIAS già comandante del Centro
Sportivo remiero di Sabaudia.
La A.S.D. Ginnastica Riviera dei Fiori, è un’Associazione Sportiva che indirizza i giovani alle varie disciplina
della ginnastica: Artistica, Ritmica, Acrobatica e del Trampolino Elastico sia femminile che maschile.
In quest’ultima specialità, nella passata stagione le atlete Sima PAPONE e Ludovica RAZZOLI, hanno vinto il
Campionato Italiano Assoluto di Syncro.
L’obiettivo della Società era e resta quello della diffusione della ginnastica e di avviare alla pratica sportiva
molti giovani, dai 4 anni in poi, selezionando i più portati e volenterosi per l’attività agonistica, ma senza
tralasciare la preparazione dei partecipanti ai corsi di base.
Una Società che negli anni è cresciuta molto e attualmente conta più di 400 iscritti.
Il presidente Masin passa la parola al Presidente Regionale della Federazione Ginnastica d’Italia il Dott.
Giuseppe RAIOLA che traccia una panoramica del movimento ginnico a livello regionale lamentando
soprattutto, la mancanza di spazi e d’impiantistica che non permette di poter avere un settore agonistico
adeguato che in Liguria necessita di un forte rilancio. C’è la necessità di usufruire di palestre idonee allo
svolgimento di intensi programmi di allenamento settimanali; una situazione incompatibile con lo stato
attuale dell’impiantistica, bisogna infatti avere un numero maggiore di palestre con attrezzi fissi a terra e
buche di caduta. Dove esistono degli impianti fissi, come quello del trampolino elastico della palestra del
Mercato dei Fiori di Valle Armea, i risultati nel tempo si raggiungono. I numeri testimoniano comunque un
movimento in crescita, infatti in questi ultimi anni in Liguria si sono affiliate più di dodici Società.
Si complimenta con la Società Ginnastica Riviera dei Fiori per la loro attività e laboriosità con l’augurio che
l’esperienza fatta con l’attività Gold e Silver possa fare crescere maggiormente la ginnastica, in tutte le sue
specialità, nel Ponente Ligure e in tutta la Liguria.
Il Presidente Giovanni CORDONE, a causa dell’impossibilità di parlare per un improvviso abbassamento di
voce, delega la Prof. Daniela BREGION a ringraziare il Panathlon Club Imperia-Sanremo per l’invito,
ringraziamento che la Professoressa fa anche a nome suo e di tutta la Società.
La disciplina della ginnastica in Provincia d’Imperia prima della nascita della nostra Società, dice la
Professoressa, era quasi sconosciuta, ma nel giro di pochi anni il movimento è cresciuto notevolmente
tanto che oggi in Provincia si contano ben sette Società. In questi anni abbiamo lavorato molto per farci
conoscere creando il motto la “ginnastica per tutti”, il settore nel quale vi sono più iscritti, che ci ha aperto

le porte un po’ in tutti gli ambienti anche nelle scuole con dei progetti ad oc. La fautrice di questa ginnastica
per tutti è stata Elisabetta MASTROSTEFANO che ha lanciato questo movimento, e l’aumento consistente

degli iscritti è dovuto proprio a questa sua iniziativa. La ginnastica, nelle sue varie sfaccettature: artistica,
ritmica e del trampolino elastico, è uno sport molto complesso perché un ginnasta deve emergere ad alti
livelli in età molto giovane a 10 – 12 anni. A quell’età vengono visionati da istruttori federali molto esperti
che ne valutano le possibilità di crescita e, in caso di riscontri più che positivi, vengono indirizzati verso
settori sempre più competitivi e difficili. Una delle grosse difficoltà della ginnastica è creare dei campioni
già in tenera età con sacrifici di allenamento anche di 25 – 30 ore la settimana; i ginnasti, specialmente
quelli che fanno ritmica, a 17 – 18 anni devono essere già al massimo della loro performance cosa che non
capita negli altri sport dove c’è molto più tempo per emergere. La ginnastica è uno sport bellissimo e
affascinante, che però presenta molti lati negativi, come ad esempio la formazione degli istruttori poiché i
regolamenti e le tecniche, negli ultimi 20 anni, sono cambiate moltissimo e si sono evolute così
velocemente che alcuni campioni di 20 anni fa oggi sarebbero degli atleti normalissimi. Per i tecnici è molto
difficile tenersi aggiornati, sui regolamenti, sui programmi e sulle metodologie che sono cambiate
tantissimo; la ginnastica di una volta è completamente diversa da quella che viene praticata oggi giorno,
anche se molte cose a livello di base sono ancora attuali. Gli atleti ed i Tecnici, essendo la nostra provincia
un po’ decentrata rispetto al resto d’Italia, per partecipare alle gare e per tenersi aggiornati devono faticare
e sostenere costi alquanto impegnativi.
Presenta quindi Giorgia, Eleonora, Sonia e Giulia, giovani atlete che partecipano regolarmente a gare del
loro settore allenate da Doretta FRASCARELLI, che si esibiranno nella ginnastica ritmica, disciplina dove ad
una base musicale viene unita una coreografia con l’utilizzo dei seguenti attrezzi: palla, cerchio, fune,
clavette e nastro. La coreografia di questa sera è stata creata appositamente per il nostro convivio. Non è
stato possibile portare ragazze dell’artistica e del trampolino elastico, dice la professoressa, per mancanza
di spazi. Queste bambine si chiamano Giorgia, Eleonora, Sonia e Giulia.
La Società Lavora attualmente a: Taggia, Arma di Taggia, Sanremo in tre palestre: Centrale di Via Volta,
Coldirodi e Panizzi a Riva Ligure e nel Centro Sportivo di Bussana dove hanno raccolto tutto il settore
agonistico. Si augura di riuscire ad incrementare le attrezzature soprattutto a Bussana, ma non hanno
intenzione di allargarsi ulteriormente poiché è già complicato poter sovrintendere a tutte le palestre
sebbene abbiano 12 istruttori. Conclude la presentazione della Società dicendo che hanno richieste da
parte di Società di altre Regioni che vorrebbero venire ad allenarsi e fare dei collegiali nel nostro territorio
però finché non avranno una palestra adeguatamente attrezzata non sarà possibile soddisfare queste
richieste.
A conclusione della piacevole serata, il presidente Angelo Masin omaggia la società con un Crest recante la
seguente dicitura: “Alla A.S.D. Ginnastica Riviera dei Fiori, una realtà al servizio dello sport giovanile”.