PALLAVOLO, SERIE D FEMMINILE: IL DIRETTORE TECNICO DELLA NSC VOLLEY IMPERIA, ROBERTO GAVI: “SIAMO IN NETTO MIGLIORAMENTO”

Imperia.  Grande esperienza per Roberto Gavi, reduce dal bellissimo campionato che lo ha visto protagonista come coach della Maurina Strescino Volley dove è riuscito ad ottenere un posizionamento di metà classifica nel campionato di serie C nella stagione 2017-18. In questa stagione, 2018-19, invece ricopre il ruolo di Direttore Tecnico nella NSC Volley Imperia che sta lottando con tutte le sue forze per riuscire ad ottenere la salvezza.

Abbiamo posto alcune domande riguardanti il campionato della serie D, i valori complessivi delle varie squadre e gli obiettivi societari prefissati ad inizio stagione.

Un punto contro KIA Autoaurelia, una delle più forti formazioni del campionato di serie D, siete contenti?
“C’è stato un netto miglioramento rispetto la partita d’andata. Quando perdi al tie-break un po di rammarico c’è sempre però ci sono miglioramenti a livello di gioco e di atteggiamento che sono evidenti. Nelle ultime partite abbiamo sempre fatto dei punti quindi qualcosa in più si sta vedendo e di questo siamo molto contenti”.

Dopo Diano Marina c’è stata una grossa reazione d’orgoglio del gruppo?
“Direi che ci siamo un po compattati sia a livello di squadra che societario, ci siamo parlati, guardati e secondo me è servito. E’ un campionato livellato verso il basso e si può vincere e perdere contro chiunque a parte le prime due (Celle Varazze Volley – NLP Sanremo)”.

Vede una grossa differenza tra serie C e serie D?
“Si assolutamente, il livello della serie D rappresenta le ultime squadre della serie C, c’è molta differenza”.

Qual’è il potenziale di questa squadra in classifica?
“E’ quello che abbiamo o poco di più. Siamo una società che è alla prima esperienza in un campionato regionale e questo si sente e si vede. Manca quell’esperienza o la tranquillità per gestire meglio quei due palloni che ti possono far vincere la partita, come sabato contro KIA Autoaurelia. Un colpo semplice come mano fuori noi non sappiamo farlo e non sappiamo come controbattere perchè non l’hanno mai fatto, perchè in prima divisione non c’era bisogno. Diciamo che noi ci auguriamo di raggiungere il terzultimo o quartultimo posto, superare Cogoleto e Bordivolley”.

Si aspettava un punto contro KIA Autoaurelia?
“Diciamo che ci speravo perchè all’andata abbiamo perso 3 a 0 ma non mi erano sembrate così forti e noi avevamo giocato veramente male. Si tutto sommato ci speravo. Sul campo speravo anche nei due punti. Se avessimo giocato un po meglio il tie-break forse saremmo riusciti a vincere ma mancava la tranquillità e la sicurezza per chiudere i colpi, problemi di età e di esperienza”.

Campionato di transizione?
“Si con l’obiettivo di mantenere la serie D, che è un obiettivo fondamentale, e l’anno prossimo provare a far crescere queste giovani puntando a una posizione di metà classifica”.

Che partita prevede con Celle Varazze Volley?
“Partita ostica, sono brave, hanno un gran bel palleggio. Sono nella giusta posizione in classifica. Sono sicuramente le più forti del campionato, secondo me superiori anche alla NLP Sanremo anche se contro di noi non erano tutte presenti ed è per questo che sono ancora dubbioso su quale sia la più forte tra le due squadre”.