RUGBY, UNDER 16: UNION RIVIERA RUGBY A VALANGA SULLA FRANCHIGIA PIEMONTESE DEL MARENGO

Nella domenica che precede l’orgia rugbistica del Sei Nazioni, di fatto due mesi di rugby internazionale di alto livello, la franchigia provinciale Union Riviera Rugby scende in campo con tutti i suoi effettivi. Fa effetto la roboante vittoria della under 16 di Giorgio Pallini. Numeri contati per un’annata che pone difficoltà numeriche a tutti. Di fatto è un campionato di franchigie. I corsari si dimostrano più squadra, con individualità di rilievo che trainano il gruppo. L’obiettivo è portare tutti ad un livello comune. È anche il momento degli avvicinamenti e degli esordi.

Sugli scudi il neofita Sandu Panuta, di Taggia. Si rinverdisce una tradizione aurorale per il rugby provinciale, con il campo di gioco in quel delle caserme Revelli nel comune patria dell’oliva taggiasca. Ebbene, il giovin signore, entrato all’ala, così, tanto per non essere subito nel vivo del gioco, placca, prende al volo e si fa cinquanta metri di corsa per una delle 14 mete di giornata. Se il buon giorno si vede dal mattino… Il festival delle mete vede protagonista il solito Chiappori, ma anche El Akraa non è da meno e ormai sembra conscio della sua stazza e della sua capacità.

C’è da lavorare, è materiale ancora grezzo, ma si pensa che prima o poi a livello regionale si accorgeranno di lui. La prossima missione è il superamento del gioco individuale e la costruzione di un lavoro di squadra, soprattutto di fronte a realtà più strutturate ed esperte. E la partecipazione agli allenamento, ovviamente, considerando i numeri limitati e le provenienze disperse dei tanti, da Panuta a Quarri, che è solidità dell’estremo Ponente. In ogni caso bravi tutti, ma gli allori, nel rugby, durano poco.

Il campionato ripartirà il 17 febbraio in un altro girone meritocratico con le società del Piemonte che hanno partecipato al campionato divise in ben due gironi diversi. Obbiettivo di Pallini e della sua squadra sarà quello di rincorrere la prima posizione del girone obbiettivo ambizioso ma alla portata dei giovani corsari.

 

Union Riviera Rugby in campo con: El Akraa, Abbo, Maggioli; Lucioli, Campi; De Meo, Parodi, Dau; Ardoino, Nunziata, Batmaz, Chiappori, Quarri, Panuta, Liporace. A disposizione ed entrati: Bruno e Militello.

UNDER 16 TERRITORIALE LIGURIA/PIEMONTE (V GIORNATA/RITORNO)

CUS Genova – Black Herons Acqui  74/5

Amatori Genova – FTGI Rugby Ligues/1  21/26

Union Riviera – FTGI Marengo  84/12

CLASSIFICA: Amatori Genova punti e FTGI RugbyLigues1  44, CUS Genova 31, Unione Riviera 20, Black Herons Acqui 12, FTGI Marengo 0.

Union Riviera Rugby under 18: ancora indietro a Biella, ma con l’onore delle armi

 

Per la under 18 di Flavio Perrone e Davide Pozzati la prova di Biella è stata importante per la lezione vissuta. Essere nel girone elevato vuol dire avere la possibilità di crescere di fronte a società strutturate da molti anni a livello giovanile e non solo. Biella si è dimostrata una squadra capace di giocare in modo uniforme con una grande unità di intenti. Per contro, la Union si presenta con un gruppo finalmente numeroso e con qualche nuovo esperimento, sia pure limitato. Si tratta di ragazzi ancora in crescita, donde solo otto o nove passeranno di categoria l’anno prossimo. Sugli scudi, l’elastico Braccini, tomaia calda, che segna 14 punti tra calci ed una meta. E si sa quando Braccini stia lavorando anche sulla crescita fisica, inevitabile per chi si voglia proiettare a buon livello nel difficile ruolo di estremo. La partita, va detto, è stata bella, senza dubbio per merito di entrambe le compagini. E questo vale per la capacità degli apprendisti corsari di giocare a viso aperto, con le mani e con il cuore, con fantasia. Al di là del risultato, fa piacere che, con autentico spirito rugbistico, i padroni di casa si siano complimentati con tecnici e giocatori liguri. Onore delle armi, dunque, come nel 1941 ad Amba Alagi. Forse non è il caso di ricordare fulgide pagine di eroici italiani e truppe coloniali, ma una lezione di storia ai ragazzi c’entra eccome.

 

Union Riviera Rugby in campo con: Ascheri, Raineri, Trezza; Ferrari, Barbotto; Vuerich, Calzia, Campanini Emanuele; Campanini Paolo, Ardoino, Signorella, Sega, Marasco, Archimede, Braccini. A disposizione: Eordea, La Rosa, Sambito, Landini, Ranise, Zarrouk.

Biella Rugby – Union Rugby Riviera 39/14

FTGI Ligues – Ivrea Rugby 20/19