CALCIO: ASD IMPERIA, IL CAPITANO ALESSANDRO AMBROSINI SI RACCONTA: “UNICA SQUADRA VERAMENTE DIFFICILE IL FINALE”

Striscia di risultati positiva per l’Imperia guidata da mister Pietro Buttu che termina il girone d’andata del campionato Eccellenza Liguria in quinta posizione con 26 punti a sole tre lunghezze di distacco dalla testa della classifica occupata dalla Cairese. Da sottolineare la sola sconfitta dell’Imperia nella prima giornata di campionato contro il Valdivara (1-3). Abbiamo chiesto al capitano dei nerazzurri, Alessandro Ambrosini, un commento su questo 2018 con un riferimento a quel che potrebbe essere il quadro finale del campionato di Eccellenza.

Come reputi questa prima parte di stagione?
“Alla prima giornata male (ride ndr.) però se devo fare un bilancio direi un 80% bene anche perchè abbiamo perso solo la prima, certo qualche pareggio di troppo, e comunque siamo a tre punti dalla prima. Potevamo fare meglio specialmente con le dirette concorrenti però siamo messi bene in classifica quindi va bene così.

Cosa ti aspetti dal 2019?
“Sicuramente di continuare così ma migliorando, partita dopo partita, per cercare di arrivare all’obiettivo”.

Partita che ricordi con più piacere di questa stagione?
“Con il Rapallo è stata veramente bella dove abbiamo vinto in rimonta. Una partita molto tesa sia per il primo tempo che loro hanno condotto bene e mettendoci dentro anche le varie voci delle probabili partenze di alcuni nostri giocatori poi alla fine non concretizzate”.

Una squadra che in questo girone d’andata ti ha sorpreso in positivo?
“Il Finale, che quando ha giocato contro di noi non dico che ci ha messo sotto ma nel secondo tempo ha avuto il pallino del gioco. Contro altre squadre non è mai successo a parte con il Rapallo nel primo tempo. Si è vista veramente la mano di mister Caverzan anche con l’inserimento di ottimi giovani giocatori.

Quali sono, secondo te, le squadre favorite alla vittoria del campionato?
“Genova Calcio e Rivarolese un gradino in più e teniamo come possibili sorprese Cairese e Pietra Ligure perchè sono le due capoliste e per quello che stanno esprimendo adesso, poi Vado e Finale che daranno fastidio a tutte”.

L’Imperia dove la collochi?
“Nelle prime due posizioni sicuramente, se non sarà vittoria cercheremo con tutte le nostre forze di arrivare ai play-off, visto lo scorso anno. Comunque anche la scorsa stagione eravamo in difficoltà ma poi si è visto dove siamo arrivati. Tralasciando la Fezzanese, che ha fatto un campionato a parte, noi eravamo la squadra più forte. Andrebbe bene anche il secondo posto e poi andiamo a giocarcela. La società ha fatto sforzi importanti riuscendo a mantenere Costantini e Castagna inserendo anche due ottimi giocatori come Cavallone e Martelli, anche con loro cercheremo di puntare a qualcosina in più”.