PALLAVOLO: COACH LUCA FERRARI DICHIARA “A BORDIGHERA STO BENE MA IL MIO CUORE RIMANE AD ARMA DI TAGGIA”

Torna l’appuntamento con uno dei coach più conosciuti nella provincia di Imperia e a livello regionale, parliamo di Luca Ferrari che in questa stagione siede sulla panchina della formazione Under 16 del Bordivolley dove sta sicuramente ben figurando insieme alle sue atlete, posizionati al terzo posto della classifica dietro soltanto alla NSC Volley Imperia e la NLP Sanremo.
Abbiamo chiesto a coach Ferrari come sta andando la sua esperienza a Bordighera guardando anche alle sue ex atlete della Maurina.

Come sta andando a Bordighera?
“Bene, abbiamo tre nostre atlete in pianta stabile in serie D. Sono contento perchè vuol dire che abbiamo lavorato bene, tra l’altro in ruoli tecnici come un palleggio, un centro e una banda. La società si sta muovendo molto bene, su certi campi sono ben messi, in altri stanno lavorando bene quindi sono contento perchè vedo una società che si informa, chiede e per me è positivo perchè non si chiudono a riccio ma si aprono al confronto anche in prospettiva futura. Ovviamente io do la mia opinione da mero allenatore, diciamo che il rapporto sarà biennale/triennale. A Bordighera sto bene, è evidente che ora come ora sto bene lì, mi danno carta bianca quindi sinceramente lavoro bene e sono tranquillo però un domani chi lo può sapere, il mio cuore rimane comunque ad Arma”

Il campionato come sta andando?
“Noi in questo momento siamo secondi, al di là di ogni rosea aspettativa, sta andando bene nonostante sia un gruppo nuovo con giocatrici nuove, allenatore nuovo e società nuova ed è difficile con tutti i vari problemi annessi a palestre ecc. quindi ci siamo allenati male e adesso dovevamo già raccogliere alcuni frutti invece siamo ancora lì che remiamo però va bene, l’obiettivo è quello di crescere. Il campionato è un po anomalo giocando ogni 15 giorni, è molto lungo con partite infrasettimanali con squadre che hanno giocato di più chi di meno però per quel che posso vedere io noi siamo contenti. Non abbiamo nessuna velleità, andiamo partita per partita. L’obiettivo era quello di raggiungere le prime quattro e potenzialmente ci possiamo arrivare. La crescita è abbastanza costante e lo testimonia le tre ragazze in selezione territoriale, tre/quattro in prima squadra e va benissimo essendo un under 16 con alcune atlete che sono anche alla prima esperienza in questa categoria”

Le ex Maurine?
“Per quel che ho visto mi sembra che stiano lavorando bene. L’allenatore (Luca Gallo) è molto bravo, so che lavora bene. Le ragazze sono giovani e devono lavorare tanto.  Si cresce bene con un buon allenatore, allenandosi bene e tanto e con qualche atleta d’esperienza, così faranno più fatica però stanno lavorando bene e i risultati arriveranno sicuramente”

Infortunio della Martina Lupi
“Mi dispiace molto perchè è una buona giocatrice e sarebbe servita moltissimo alla società. Faccio a lei i miei migliori auguri di una pronta guarigione e spero possa rientrare al più presto in palestra perchè a lei, così come a tutte le mie ex atlete, tengo particolarmente. Più vanno bene e più sono contento anche perchè il lavoro che abbiamo fatto in passato sicuramente le aiuterà anche ora. Sono molto contento, per tutte le ragazze che erano con me lo scorso anno, che quest’anno stiano disputando un campionato di livello come la serie C e spero veramente possano salvarsi”

Credi nella salvezza della Maurina?
“Difficile ma possibile, bisogna vedere quante ne scendono dalla serie B. Loro hanno Andora e Sestri che sono sicuramente alla loro portata e se la giocheranno, magari ci sta qualche sorpresa contro qualche altre società di media classifica, tutto sta a vedere dopo le feste come sarà. Il grosso del lavoro lo si vede dopo Gennaio, sicuramente hanno lavorato bene però è in questo momento che si deve fare la differenza per raggiungere la salvezza”