BASKET: IL PRESIDENTE DIEGO PARODI GUARDA CON SODDISFAZIONE AL 2018 E PER IL 2019…

Grandi risultati per l’Imperia Basket che in questa prima parte di stagione vede la prima squadra primeggiare, imbattuta, con grandi risultati e grandi prestazioni nel campionato di Promozione. Bene anche il settore giovanile con un organizzazione capillare in ogni categoria partendo dalla fase propedeutica, mini basket andando a salire fino ai più grandi. Non nasconde la propria soddisfazione il Presidente del BKI Imperia Basket, Diego Parodi, il quale traccia la via da seguire per il futuro della società mostrando ambizione e un grande entusiasmo sia per quel che riguarda il settore giovanile ma anche per la prima squadra.

“Chiudiamo il 2018 considerandolo un anno di svolta per la nostra società perchè stanno arrivando i primi risultati di questa nostra attenzione particolare sul minibasket. Stanno arrivando numeri importanti e tanti ci stanno facendo i complimenti per la gestione dai mini cestisti, propedeutica e primi passi. Siamo molto soddisfatti per la gestione del settore giovanile. Siamo altresì soddisfatti anche per la prima squadra. Quest’anno, come anticipato nella nostra intervista a inizio stagione, abbiamo obiettivi ambiziosi e fino ad ora hanno risposto positivamente alle nostre aspettative. Ricordo con grande piacere la vittoria con il Savona, speriamo che continuino così con il divertimento in primis. I “senior” poi oltre ad essere un ottimo gruppo di giocatori sono amici che si mettono lì a giocare, rinforzati anche dall’under 18 che si stanno affacciando alla prima squadra. Proprio gli Under 18 ci stanno dando molte soddisfazioni, con un cambio generazionale anche in prima squadra. Speriamo di ritornare in serie D perchè è giusto che la nostra società debba stare in questa categoria, essendo il campionato giusto per la nostra storia. Il lavoro del nostro settore giovanile sta dando frutti importanti con diversi atleti che stanno cominciando a muovere i primi passi in società importanti. Giusto per citarne qualcuno abbiamo il nostro Filippo Digitali che è stato convocato nella Rappresentativa Regionale under 14, Lo Piccolo con il Vado che tanto bene sta facendo con il settore giovanile e Di Benedetto che si sta comportanto molto bene nell’under 15 Eccellenza con Alassio. Purtroppo la nostra è una provincia, a livello cestistico, non molto prolifica perchè ci sono poche società. Colgo l’occasione per fare il punto del 2018 per ringraziare il Presidente, Nino Ioppolo, dell’Olimpia Basket Taggia con cui quest’anno stiamo collaborando in maniera splendida con le formazioni under 14 underu16 e under 18. Voglio ringraziare Fabio Carbonetto, che lo scorso anno era a Ospedaletti e quest’anno sta collaborando con noi con risultati ottimi e sopratutto nella gestione dei ragazzi condite da buone posizioni in classifica nei rispettivi campionati. Stiamo collaborando con altre realtà della provincia quindi se riusciamo a portare avanti queste collaborazioni tra di noi può arrivare solo qualcosa di positivo, perchè il nostro sport è un pò ai margini dove tutto il movimento è concentrato su La Spezia. Sono felice anche per la  società femminile di Diano Marina, Blue Ponente Basket, dove mandiamo le nostre ragazze dopo una certa età e con cui collaboriamo. Stanno facendo bene nel campionato di serie C, under 14 e under 16 con il nostro amico Riccardo Olivari al quale faccio i miei complimenti perchè sta facendo un ottimo lavoro, non avevo nessun dubbio perchè è una persona molto in gamba.
L’hashtag del 2018 è stato: collaborazione con altre società e credere nel settore giovanile, io sono il Presidente ma sono solo la punta dell’iceberg di un direttivo che è un gruppo di persone che con la loro passione e con la voglia dedicano il loro tempo, che potrebbero dedicare ad altro, per metterlo a disposizione dei ragazzi del BKI. Lo fanno perchè amano lo sport quindi ringrazio tutto il direttivo, che tanto bene sta portando avanti questo sport e che speriamo possa avere sempre più proseliti nella nostra città e che possa far crescere ulteriormente la nostra società e il movimento del Basket che in questa provincia ha dei numeri davvero ridotti. Ringrazio l’assessore Simone Vassallo che ci sta sempre vicino e che cerca di dare una mano a tutto l’ambiente sportivo, purtroppo le risorse del comune sono ridotte, speriamo in futuro possano essere disponibili delle risorse destinate alle tantissime società sportive che ci sono nella città di Imperia. Riepilogando diciamo che possiamo sicuramente stilare un bilancio positivo per il 2018.
Dal 2019 mi aspetto di confermare le nostre aspettative e speranze per quanto riguarda la prima squadra portando a termine e vincendo questo campionato di Promozione. Principalmente io mi aspetto che facciano bella figura nella fase dei play-off e che continuino a giocare con questo entusiasmo e questa voglia che li ha portati ad essere primi in classifica e imbattuti fino a questo momento.
Per il settore giovanile mi aspetto che si continui a lavorare così bene, abbiamo ottimi coach che appunto ringrazio per il loro impegno come già detto coach Carbonetto, Pionetti come coach della prima squadra e colgo l’occasione di ringraziare tutti i ragazzi del minibasket capitanati da Roberto Bonfante e Patrizia Martini che stanno mettendo tanto entusiasmo e tanta voglia. Abbiamo Giulia Bianchino e Luca Traverso che, con l’under 13, stanno facendo una bellissima figura e come ripeto sempre, e non smetterò mai di dirlo, fanno divertire i ragazzi, li togliamo dalla strada, da questi giocattoli elettronici, invece stanno in palestra fanno gruppo escondo di casa in un ambiente protetto e sereno perchè la pallacanestro è un ambiente abbastanza sereno, diverso da altre realtà dove c’è un agonismo esasperato, certamente anche noi vogliamo vincere ma sopratutto si vuole stare insieme in serenità. Stiamo sempre con i piedi per terra e ricordiamoci che l’importante è il divertimento, fare dello sport che fa bene alla salute e da una certa educazione e disciplina ai ragazzi. Specialmente in questo momento storico particolare, che stiamo vivendo, è importante che i ragazzi pratichino uno sport”.