BASKET FEMMINILE. LE CESTISTE DEL BLUE PONENTE BASKET SCONFITTE IN CASA 59-73 CONTRO AUDAX SAN TERENZO MA CI SONO BUONI SEGNALI

Domenica 25/11/18: Blue Ponente Basket – Audax San Terenzo 59-73 (8-24, 14-14, 17-22, 20-15)
Blue Ponente: Manzella M. 15, Zagari G. 14, Bagalà M. 7, Olivari M. 7, Cotterchio A. 6, Raele C. 6, Gasparotto G. 2, Merano C. 2, Boutaib A., Fresco C., Lia G., Smorto L. (cap) – All.: Olivari R.
San Terenzo: 
Canova L. 25, Bersella C. 12, Gili M. 11, Pescetto R. 8, Cattoi V. 7 (cap), Bucignani C. 4, Borghini A. 2, Bracco G. 2, Castorina A. 2, Conselmo C. – All. Rossi P.L., Frola P.

Il referto giallo non tragga in inganno: la prestazione delle ponentine è stata buona. Bisogna sempre considerare la giovane età della squadra (sotto i 16 anni di media) impegnata nel campionato senior con lo scopo di fare esperienze di livello e di tipo diverso. Da questo punto 
di vista le levantine si dimostrano il banco di prova ideale: una vera squadra senior con giochi d’attacco organizzati ed una netta predilizione per la difesa a zona 2-3. Nel primo quarto la combinazione di questi fattori con una percentuale al tiro sopra media per le avversarie e sotto media per le padrone di casa portano ad un pesante -16. Da questo momento la gara cambia volto: le percentuali al tiro tornano in equilibrio e, grazie ad un atteggiamento davvero ben più “maturo” del dato anagrafico, le ponentine non si demoralizzano e “mordono” la partita, attaccando la zona con buon ordine, salendo di colpi in difesa ed imponendo spesso il proprio ritmo con rapide ripartenze, tanto da costringere le avversarie ad abbandonare la zona e passare alla difesa a uomo nell’ultimo quarto, vinto dalle padrone di casa. Si combatte fino all’ultimo secondo sull’ultimo possesso, indipendentemente dai numeri sul tabellone, e questo è l’atteggiamento giusto. Alla fine il divario è inferiore al parziale del primo quarto e le facce sono quelle sorridenti di chi sa di aver dato il massimo sul parquet. Una giornata di segnali positivi.