CICLISMO. IL DIANESE, NICCOLO’ BONIFAZIO, PROSSIMO AL CAMBIO SQUADRA CON DIRECT ENERGIE: “CERCHERO’ DI ARRIVARE PREPARATO PER LA MILANO-SANREMO”

Il velocista di Diano Marina, Niccolò Bonifazio, appartenente alla squadra Bahrain-Merida ha appena concluso la stagione fatta di ottime imprese anche nel famosissimo Giro d’Italia 2018 dove è riuscito a salire sul podio tre volte. Non solo la classica competizione del bel paese nel palmares 2018 di Bonifazio ma è riuscito anche a vincere una tappa al Tour di Croazia.
A Gennaio Bonifazio cambierà squadra, dopo due anni alla Bahrain-Merida, passerà con la Direct Energie di Jean-René Bernaudeau.

Niccolò com’è andata la stagione?
“E’ andata molto bene, sono contento di aver fatto il mio primo grande giro. Non pensavo di farcela perchè comunque ventuno tappe sono un grande sforzo però ho programmato la stagione su quell’evento e ho raccolto, per me, dei buoni risultati con tre podi e un quarto posto.
Sono contento del mio anno e vedremo il prossimo anno questo grande Tour che sarà qualcosa in più perchè dicono che cambia proprio la cilindrata, mi sento già meglio mi sento qualcosa in più vedremo il prossimo anno se riuscirò a migliorare”

Quest’anno hai affrontato il tuo primo Giro, raccontaci qualcosa.
“Il Giro è incredibile perchè già la parola lo dice giro d’Italia, ci sono 3500 km da fare in 21 giorni, in pratica siamo partiti da Israele e mi sono ritrovato a Roma 21 giorni dopo, sono contento di questo ho visto tutta l’Italia ed è stata un’esperienza bellissima”

Dei tuoi colleghi, chi ti ha più impressionato?
“Sicuramente Nibali, è un grande campionato, ha già dimostrato il suo valore e non ha bisogno di presentazioni, è un atleta incredibile”

Per il prossimo anno quali sono gli obiettivi?
“Cambierò squadra a Gennaio e cercherò di partire forte infatti mi sto tenendo in allenamento correndo a piedi e cercando di non prendere tanto peso perchè mi piace partire forte e far vedere subito il mio valore.
Spero di riuscire a fare qualche vittoria prima di Marzo perchè da morale, poi il mio appuntamento lo sanno tutti è a Marzo con la Sanremo. Cercherò di fare meglio di quanto già fatto che è molto difficile”

L’anno scorso ti è dispiaciuto non partecipare alla Milano-Sanremo?
“Lo scorso anno ha preso il mio posto Nibali ed è stata una scelta giusta della squadra visto che ha vinto. Il prossimo anno cercherò di arrivare veramente preparato e di meritarmi il posto”

Al Capo Berta c’erano tanti tifosi che ti acclamavano.
“Nella tifoseria a Capo Berta prima c’ero anche io e poi sono passato a corridore. E’ sempre una grande festa perchè il Berta è un momento bellissimo, invito tutti a partecipare. La Sanremo è una gara un pò noiosa e dalla cima dove ci sono questi fumogeni comincia la vera corsa, è proprio un rito con i fumogeni da lì in poi tutti abbassano la visiera come in moto” (ride ndr.)