PALLAVOLO. ESORDIO CON SCONFITTA PER IL VOLLEY TEAM ARMA TAGGIA. COACH BIAGIO DI MIERI: “RIMANE SICURAMENTE UNA BUONISSIMA PROVA”

Esordio sfortunato per il Volley Team Arma Taggia che nel primo incontro del campionato di Prima Divisione, le ragazze di Arma di Taggia, non sono riuscite ad imporsi contro il Bordivolley. Un calendario ricco di impegni tant’è che le stesse atlete che disputano la Prima Divisione hanno dovuto affrontare altri tre incontri in quattro giorni, vista e considerata la giovane età, la scuola, gli impegni vari di queste giovani ragazze sarebbe il caso che le partite designate si disponessero in modo migliore anche perchè durante questa settimana non c’è in programma nessun impegno mentre la prossima settimana saranno costrette a scendere in campo venerdì e domenica per disputare due incontri del campionato di Prima Divisione. A parte questa piccola nota polemica, è mancata soltanto la vittoria al VTAT, buonissima prestazione, grande clima positivo e siamo sicuri che se continueranno a lavorare come hanno fatto sino ad ora la vittoria non tarderà ad arrivare, specialmente con un coach come Biagio Di Mieri alle proprie spalle.

“Peccato per il risultato perchè potevamo portare via tutta la partita – commenta coach Di Mieri – siamo arrivati al Tie-Break 14-11 per noi solo che ci siamo un pò contratti, abbiamo fatto qualche errore e le ragazze si sono un pò innervosite. Nel complesso una buonissima prova considerando anche che eravamo fuori casa però la prestazione è buona. Peccato abbiamo mollato un pò la presa, inconsciamente ci siamo rilassati, noi un pò meno brillanti sul quarto set e abbiamo dato modo ai nostri avversari di tornare in partita. Tutto sommato, almeno per quel che è il nostro standard di grossa difficoltà, qualcosa inizia a vedersi del lavoro fatto fino ad ora. Prestazione decisamente buona considerando le difficoltà riscontrate precedentemente, abbiamo fatto e visto un grosso grosso passo avanti. A me è dispiaciuto un pò per il risultato non perchè dovevamo vincere per forza ma perchè avrebbe dato fiducia, convinzione, morale e poi quando si vince potrebbe avere anche un’inversione di tendenza, ovviamente dovremo ancora lavorare sulla ricezione però c’è un bel clima”.