RALLY. ENRICO CANETTI COMMENTA IL TERZO POSTO SULL’APPENNINO BOLOGNESE: “UNA BELLA SODDISFAZIONE, LIVELLO MOLTO ALTO”

Enrico Canetti, con il suo copilota Marcello Senestraro, hanno raggiunto un ottimo terzo posto nella gara disputata nell’alto Appennino bolognese con la partenza a Castiglione dei Peppoli, 5° gara della serie valida per il campionato Italiano 112 Abarth. Canetti e Senestraro sono posizionati, nella classifica generale, al quinto posto. Ora l’ultima gara del campionato avverrà all’Isola d’Elba dopo di che avverrà la premiazione presso la “Fiera Autostoriche” di Padova per poi partecipare a Novembre ad una gara su terra, molto divertente, a Montalcino in Toscana.
Abbiamo chiesto ad Enrico Canetti un parere sulla gara disputata, sulla prossima gara ,in programma all’Isola d’Elba dal 20 al 22 Settembre, e un commento sul campionato Italiano che al momento vede Canetti e Senestraro posizionati al 5° posto a 18 punti di distacco dalla coppia Battistel – Rech posizionati al 3° posto. A disposizione ancora 2 gare quindi per l’imperiese Enrico Canetti e il suo socio per cercare di conquistare il podio nazionale.

Enrico, un parere su questo terzo posto sull’Appennino.
“Questo terzo posto è stata una bella soddisfazione perchè il livello era molto alto quindi fare un podio è sempre molto difficile. Tracciato bello però non lo conoscevo moltissimo, al contrario delle altre gare del campionato anche se ogni anno le cambiano un pochino in linea di massima si conoscono, questo tracciato ha molti dossi sconnessi e molto veloci”.

La prossima gara sarà determinante per la classifica?
“Vediamo all’Elba cosa possiamo fare, l’anno scorso ci siamo posizionati al quarto posto e ora ci piacerebbe cercare di arrivare nei primi tre anche se la coppia davanti a noi sono dell’Isola d’Elba, quindi abbastanza avvantaggiati perchè conoscono molto bene il tracciato. Sarà una gara molto impegnativa sia notturna che diurna, tracciato più guidato cioè meno veloce con più curve e l’asfalto dell’elba ha un pò la caratteristica di essere scivoloso, poi si corre anche al ridosso del mare”. 

Un commento sul campionato Italiano.
“Del campionato Italiano sono soddisfatto, peccato per il ritiro nella prima gara anche perchè eravamo terzi però nell’arco del campionato può succedere e ci può stare. 
Voglio ringraziare il Team Bassano per l’assistenza, la competenza e per essere sempre vicini a me e al mio socio”.

Questo slideshow richiede JavaScript.