CROSSFIT IMPERIA. MARTINA SIFFREDI SI RACCONTA: “LO SPORT NON DEVE ESCLUDERE L’ETICA”

Una grande scoperta quella che Martina Siffredi, atleta del “Box CrossFit di Imperia”, ha fatto con la disciplina CrossFit che le ha rapito il cuore. Martina è una ex giocatrice di pallavolo dove ha sempre ben figurato tra le fila della società ormai inesistente “PGS Volley Arma di Taggia” per poi scoprire, per caso, il mondo del CrossFit grazie a suo marito Gianni Birarelli e al suo preparatore Alessandro Bianchini. Una grande soddisfazione è anche la sua presenza all’interno della “Pro Caveman Athletes” un gruppo di atleti selezionati presenti su tutto il territorio nazionale.

Di seguito l’intervista a Martina Siffredi e alcuni video che la ritraggono in azione.

Cosa ti ha attirato a questa disciplina?
“Nella palestra di mio marito avevano organizzato un corso simil crossfit/funzionale, io avevo appena partorito la mia figlia più piccola, Margot,  e da lì ho capito cosa c’era sotto, il mondo Crossfit: che racchiude moltissime discipline e di cui mi sono innamorata. Ho mosso i primi passi da sola traendo spunto da quel corso però poi le abilità da cogliere sono tante quindi sono andata avanti per un certo periodo da sola per poi ritagliarmi un piccolo spazio nella palestra “Personal Gym” di mio marito Gianni e in seguito affidandomi al box Crossfit Imperia di Alessandro Bianchini il coach”.

Puoi spiegare a tutti in cosa consiste la tua disciplina?
E’ cresciuta in me questa passione del crossfit che forgia il corpo in tutti gli ambiti del fitness…tutti. Ciò che si ama di più è l’assenza di noia, ogni giorno ci si mette alla prova con dei workout stimolanti e molto vari in base alle abilità e competenze di ciascun individuo. Essere competitor però è una condizione a parte e va molto oltre il divertimento o il piacere di tenersi in forma”.

Quali sono i risultati da te raggiunti?
“Durante questi tre anni la mia crescita come atleta è stata repentina ed emozionante oltre che anomala. All’inizio mi sono messa in gioco in gare locali e nel nord Italia senza avere una specifica preparazione per il Crossfit, da autodidatta ho mosso i primi passi sostenuta solamente da mio marito Gianni Birarelli, titolare della palestra “Personal Gym” di Arma di Taggia (che non è assolutamente un box crossFit), il tutto post partum della mia quarta figlia e sinceramente ci vorrebbe un giorno intero per spiegare come ho fatto per riuscire ad allenarmi costantemente.
Perseverando mi sono presa qualche soddisfazione sui podi di una competizione “Battle of des Alps” per due edizioni consecutive oltre che qualche podio locale e la soddisfazione di essere nella Top Ten in alcune competizioni europee come “Fall Series” gara molto prestigiosa europea tenutasi a Milano, “La Battaglia di Milano”, “Italian’s Showdown” ultimo risultato dove eravamo mille atleti misti e selezionavano soltanto 10 atleti della mia categoria, “RX Master 35”, dove sono riuscita a qualificarmi e terminare la gara classificandomi in 6° posizione. Tutto questo affidandomi all’eccellente preparazione di Alessandro Bianchini titolare del “Box CrossFit Imperia”. 

Sei pronta per la prossima gara e quali sono i tuoi obbiettivi?
“Essendomi qualificata per la “Bee Bad Liguria Box Battle” che si terrà il 14 e 15 Luglio scenderò nuovamente in campo nonostante un po di stanchezza. Per me fondamentale è il piacere di allenarmi e il mio obbiettivo è solo quello di diventare sempre più completa come atleta e sopratutto come persona, lo sport non deve escludere l’etica, il rispetto e la gioia di praticarlo al contrario di ciò che spesso però accade”.