RUGBY PROPAGANDA. IMPERIA RUGBY A TORINO PER IL TORNEO “UNA MOLE DI RUGBY”

Domenica 14 maggio il settore propaganda dell’Imperia Rugby ha partecipato a Torino al Torneo “Una Mole di Rugby” organizzato dal Cus Torino. Si parte alle 5 per il lungo viaggio in pullman. Presenti 4 giovani under 8, 9 giocatori dell’under 10 e 14 dell’under 12. Del resto maggio è il mese dei tornei interregionali e l’eco della vasta presenza al “Pino Valle” non si è spenta, per cui è utile lo scambio di esperienze, rendendo visita agli ospiti.

Viaggio lungo e tempo inclemente per i giovani atleti liguri. Per l’under 8 un bel confronto con realtà rugbistiche di livello. Si inizia con la seconda squadra di Settimo torinese ed è subito una vittoria per i giovani imperiesi, immediatamente replicata con il Volvera. Sembra tutto semplice, ma l’avversario successivo è il Cus Torino, padrone di casa, che al termine del torneo alzerà la coppa. Una sconfitta bruciante che costringe gli imperiesi di Gianno e Zumbo a giocare la semifinale di fronte alla prima squadra del Settimo torinese, meglio attrezzata, dotata di una panchina lunga e capace di imporsi in modo perentorio. La finale di consolazione vede i giovani imperiesi combattere meta su meta fino a soccombere per 3 a 4. In ogni caso un quarto posto degno di rispetto e tanto divertimento per Nicolò Reitano, Giacomo Merlo, Alessandro Desideri e Samuele Rovaris. Già in prima battuta ci si è resi conto del fatto che il vasto movimento torinese è in evidente crescita, con punte di eccellenza soprattutto in relazione all’esempio di Settimo.

Per quanto riguarda la under 10, tutto si presenta in modo problematico. Mancano tanti giocatori che nell’arco dell’anno hanno rappresentato l’ossatura della rappresentativa. Poco importa, è l’occasione per fare esperienza ed impostare il lavoro per la prossima stagione. Alle due sconfitte iniziali con Cus Torino e San Mauro Torinese si risponde con una bella vittoria a scapito del Volvera. La semifinale e la finale per il V e VI posto vedono Imperia sempre soccombere agli avversari, nonostante tanto impegno e divertimento. Un bravo particolare a Martino Borca, che da vero capitano si è caricato sulle spalle i compagni, placcando in ogni angolo del campo e consentendo a Giacomo Vianello, Massimo Desideri, Paolo Bossaldi ed Enrico Goggi di coronare azioni importanti con belle mete. Va detto che Martino è un atleta di grande rilievo e prospettiva, a prescindere.  UNDER 10: 1) Martino Borca, 2) Massimo Desideri, 3) Paolo Bissaldi, 4) Giacomo Vianello, 5) Enrico Goggi, 6) Ginevra Maggioni, 7) Loris Csizovszky, 8) Lorenzo Morroccu, 9) Cristian Cerfogli.

Prestazione di rilievo che invece riesce ad ottenere l’under 12 dei tecnici Reitano, e Doria Miglietta. Il parterre è veramente interessante, specialmente nel girone in cui Imperia si trova coinvolta. Rivoli, Cus Torino e Volvera rappresentano realtà piemontesi ben radicate.  Si inizia contro il Rivoli ed Imperia riesce a far prevalere il suo gioco alla mano, mandando in meta con due segnature a testa Alessandro A. e Leonardo Gandolfi ed una meta di Alessio Faccio. Il risultato finale di 5 a 1 rappresenta un bel viatico per il prosieguo del torneo ed infatti nel successivo incontro Imperia riesce a vincere in scioltezza contro il Volvera per 4 a 1 con mete di Valerio Goggi ed un imprendibile Ennis Pelle (3). L’ultima partita del girone vede i giovani liguri contrapposti ai padroni di casa del Cus Torino. Imperia parte male, regalando la palla agli avversari in uscita da una ruck e concedendogli una facile segnatura. La partita viene impostata pertanto tutta alla ricerca del meritato pareggio ma sull’ultima azione i piemontesi riescono a raddoppiare impossessandosi nuovamente di una palla persa in fase di attacco. Poco male, errori che servono a fare esperienza e che verranno capitalizzati nel prosieguo del torneo.

Imperia affronta in semifinale i cugini del Savona, compagine molto fisica e composta completamente da giocatori all’ultimo anno di categoria ed in alcuni casi dotati di un fisico che non li avrebbe fatti sfigurare in quelle superiori. Alla meta iniziale di Tommaso Olivieri, con una gran corsa sulla linea laterale, rispondono i savonesi per ben 4 volte ipotecando la finale, che poi vinceranno. Ai giovani imperiesi non resta che scontrarsi nuovamente con il Cus Torino, soccombente nell’altra semifinale al Junior Asti.

Questa volta si fa tesoro degli errori commessi durante l’incontro del girone, la squadra è molto più attenta e sopperisce all’imponenza fisica avversaria con la grinta e la determinazione. Si lotta su ogni punto di incontro, si cerca di far girare la palla, si usa anche il piede per superare il muro avversario. Tanti sforzi vengono superati con la meta del vantaggio siglata da Ennis Pelle al termine di una lunga corsa. I torinesi pareggiano immediatamente e cercano di prevalere con la loro straripante imponenza, ma Ennis Pelle con un abile contropiede riporta in avanti la propria compagine. Palla al centro e nuovamente il Cus Torino spinge forte, con interventi alquanto duri, segnando la meta del pareggio. Nonostante molti giocatori siano ormai affaticati ed acciaccati gli imperiesi con grande carattere e determinazione riescono a rispondere su ogni punto di incontro e su una bella azione di Valerio Goggi arriva la meta che vale il successo finale e l’ottimo terzo posto nel torneo. Da martedì si ricomincia a Baitè con gli allenamenti per gli ultimi due incontri stagionali. UNDER 12: 1) Tommaso Olivieri, 2) Tzegà Musso, 3) Pietro Luvoni, 4) Leonardo Gandolfi, 5) Alessandro Arquà; 6) Cristina Arquà 7) Giada Mesiano 8) Giorgio Papone 9) Valerio Goggi 10) Alessio Faccio 11) Ennis Pelle, 12) Luca Oliviero 13) Giuseppe Serrano 14) Filippo Cerlienco.