PALLAMANO. UNDER 19. IL SAN CAMILLO PALLAMANO IMPERIA ESCE SCONFITTO CONTRO IL CASSANO MAGNANO 45-26.

Quella di sabato scorso è stata una missione quasi impossibile per gli U19 della San Camillo
Pallamano Imperia, caduti sotto i colpi della forte squadra del Cassano Magnago.

I lombardi, dall’inizio del campionato primi in classifica, non hanno lasciato scampo alla compagine imperiese
che, partita già in condizioni poco favorevoli a causa dei vari inconvenienti dovuti a infortuni,
malattia e assenze per motivi personali, si presenta con soli sette giocatori e nessun cambio
disponibile; i cassanesi, per contro schierano quattordici giocatori tra campo e panchina.

Primo tempo senza storia per i ragazzi del Team Schiavetti, che non entrano in gara con la stessa volontà
che li aveva portati alla vittoria il mese scorso in casa propria, e questa mancanza di determinazione
agevola gli avversari, che con poca fatica terminano la prima frazione di gioco sul 28-14.

Nella ripresa i camillini provano a reagire giocando con più convinzione e contrastano l’attacco del
Cassano con una difesa più aggressiva e compatta, riuscendo a contenere il risultato, ma il divario è
già troppo ampio e la gara si conclude con un secco 45-26.

-Era prevedibile una sconfitta, viste le problematiche con cui abbiamo affrontato l'incontro, certo mi
aspettavo dai ragazzi almeno all’inizio del match un po più di grinta ed energia, che invece sono
mancate, e quando hanno cambiato ritmo nel secondo tempo ormai era tardi per recuperare – ci
confida il mister Sambusida.

– Le prossime due settimane per noi saranno di fermo, la prima di riposo e la seconda per la
Pasqua- ci spiega il dirigente Lurgio – la squadra continuerà a lavorare sodo, sperando di recuperare
gli infortunati e gli assenti, per concludere al meglio questo campionato.

Giocatori presenti:
Mohamed Lahbyeb (portiere), Alessandro Cucé (8 reti), Gabriele Decanis (2), Andrea Lurgio (6),
Daniele Martino (4), Pietro Tambone (5), Matteo Tucci (1).
Allenatore: Andrea Sambusida
Dirigente: Roberto Lurgio