RUGBY. UNDER 18, SCONFITTA 24 – 3 PER LA UNION RIVIERA DI IMPERIA CONTRO IL SAVONA. TUTTI I RISULTATI

Ancora una sconfitta per la Union Riviera Rugby under 18. Questa volta brucia ancora di più perché di fronte ad una consueta rivale della Liguria occidentale. Rivale che è comunque cresciuta nel tempo, giungendo ora a minacciare le corazzate Cus Torino e Biella che stanno dando vita ad un girone di alto livello. L’asticella sempre più alta è senza dubbio uno stimolo per chiunque e in ogni caso Rivoli ed Ivrea sono comunque squadre alla portata dei corsari, al momento.

La partita di Savona, nell’immediato, è stata una vera e propria battaglia su di un campo impossibile. Il problema dei terreni di gioco è comunque un dato di fatto reale nel contesto italiano. Basta frequentare qualche sito dedicato al rugby o meglio ancora i memes di note pagine facebook (su tutte, Piloni e altre creature leggendarie) per farsi notevoli risate in merito.

Pensando però che il gioco alla mano, veloce, creativo ed australe è immediatamente fiaccato sul nascere in molte occasioni. Per questo una squadra votata al gioco vivace, come la under 18 della Union ha avuto le sue difficoltà, presenti peraltro anche per Savona.

I biancorossi hanno avuto un merito, come sottolinea il tecnico imperiese Castaldo: “Ci hanno creduto di più, hanno corso, il campo era il loro”. Unici punti tra i pali per i corsari, quelli del consueto cecchino Marasco.

L’appuntamento da non mancare, sotto tutti i punti di vista, sia per muovere la classifica sia per il morale della truppa, è quello di domenica 18 in casa, al “Pino Valle”: doppio confronto con l’Ivrea. Alle 12.30 saranno di scena proprio gli under 18 e successivamente gli under 16, sempre targati Union Riviera Rugby: doppio succulento confronto con gli eporediesi, ormai un classico delle ultime stagioni e spettacolo assicurato se il clima si mantiene e il campo ovviamente, regge la botta.

UNDER 18 TERRITORIALE II FASE GIRONE 1 (IV GG. ANDATA)

Savona – Union Riviera 24/3

CUS Torino – Biella 22/24

Ivrea – Rivoli (rinviata al 18/3)

CLASSIFICA: CUS Torino e  Biella 17, Savona 16, Rivoli (*) 5, Ivrea (*) ed Union Riviera 0.

(*) = una partita da recuperare.

Imperia Rugby under 14 come l’Italrugby a Dublino? Tanta fatica in casa di una grande scuola della tradizione ovale ligure, ma tenuta e riscatto, sia pur parziale verso lo scadere ? Seconda parte della stagione per la under di Abbo e Binelli.

Tante partite, nessuna classifica, ma tanto impegno per verificare i miglioramenti di settimana in settimana e giungere preparati all’impegno agonistico della under 16. Crescita di gruppo e crescita personale sono gli obbiettivi della stagione in questa categoria. Recco in fondo si è dimostrata squadra solida e decisa, soprattutto nei punti di incontro. Hanno avuto la palla, hanno giocato la palla.

Enrico Abbo è lapidario: “Abbiamo patito i punti di incontro e perso tutte le ruck. E dalle ripartenze palla al largo i recchelini andavano in meta”.

C’è lavoro da fare, dunque, per i tecnici dell’Imperia. E va detto che non sono stati fermi, anzi, hanno lavorato moltissimo perché quest’anno si sono inseriti molti elementi nuovi alla disciplina. Partendo da zero o quasi, non è facile per nessuno. Anzi, anche in questa occasione, i numeri sono cresciuti con due nuovi innesti: Edoardo Paolo Gandolfi e Jacopo Terrusso.

Il problema dei punti di incontro va indubbiamente risolto, ma sono soprattutto i ragazzi che ci devono credere. Ormai i più non temono neanche la differenza fisica con gli under 16. Sono età, queste, di crescite repentine. E il gioco di rubare la palla a terra è importante. Basta avere decisione e talvolta in allenamento si va anche troppo piano, forse per timore di sbagliare.

Il tempo per studiare un rimedio c’è, è anche una scuola di vita. Quello che fa piacere notare è che la parte finale della partita è stata di marca imperiese. Quindi la condizione atletica c’è e questo è motivo di soddisfazione per i tecnici e i preparatori atletici. Dunque, basta crederci. E in meta si va, con il solito “Francescone” Chiappori e con Orlandi, che trasforma. Ben 20 giocatori in trasferta, esordienti compresi. Come detto, c’è da fare, ma la strada è segnata, bisogna seguirla.

UNDER 14 II FASE (XIV GIORNATA)

CUS Genova/A – Amatori Genova 45/0, CUS Genova/A – CUS Genova/B 61/0, CUS Genova/B – Amatori Genova 7/32

Pro Recco – Imperia 46/12

Province dell’Ovest – Salesiani Vallecrosia 100/0